Blog

Food & Drinks

6 varietà di pepe da conoscere e usare in cucina

Di il

Share
6 varietà di pepe da conoscere e usare in cucina

Il pepe nero in grani è probabilmente la pietra miliare della mensola delle spezie di molte cucine del mondo, ma non vi sorprenderà forse sapere che ci sono altre varietà di pepe che vale la pena conoscere e aggiungere alla vostra collezione. 

Come nel caso dei tipi di sale, anche per il pepe si parla di varietà che differiscono per colore, intensità e profilo del sapore, cosa che influisce ovviamente sul piatto finale. Pensate a una succulenta bistecca con una salsa al pepe verde, o una carpaccio di tonno con pepe rosa o dell'ottimo pepe bianco per una besciamella

Diamo uno sguardo più da vicino a come distinguere i diversi tipi di pepe e a come utilizzarli in cucina.

Pepe: le diverse varietà

varietà di pepe

Il trio base è composto da verde, bianco e pepe nero in grani, e vengono tutti dalla stessa pianta. L'unica differenza è che vengono coltivati e fatti crescere in modo e tempi diverse, mentre altri tipi di pepe vengono proprio da altre piante. 

Pepe Nero

La spezia base, nel mondo, i grani di pepe nero sono facilissimi da trovare in tutti i paesi e in tutte le stagioni. Ovviamente non tutto il pepe nero è uguale. Le piante sono coltivate in diverse regioni, dal Sarawack (Malesia) a Talamanca (Ecuador) e le loro caratteristiche dipendono dal paese di appartenenza. 

Pepe bianco

Forse sembra un po' strano, ma il pepe bianco è in realtà pepe nero solo che l'involucro esterno viene rimosso dai grani una volta che sono stati imbevuti di acqua. Ha un sapore più intenso di quello nero, e con retrogusto terreno. Il pepe bianco è ideale per le salse bianche, i souffle, purè di patate e qualsiasi altro cibo dove il pepe nero macinato potrebbe distogliervi dal resto del piatto. 

Pepe verde

Il pepe verde è semplicemente pepe acerbo con su ancora l'involucro: viene raccolto dalla stessa pianta del nero e del bianco, disidratato e conservato. Il risultato è un sapore mite, aromatico, fresco, con note fruttate, molto più del pepe bianco o nero. Spesso viene messo sottoaceto per preservarlo più a lungo. Ottimo per piatti a base di pomodoro e mediterranei. 

Pepe Rosa 

In realtà il pepe rosa non è pepe, ma piccole bacche essiccate che provengono da un arbusto del Sud America. Non vi converrà macinarli, poiché la loro fragilità e morbidezza li rendono ideali per essere sparsi in insalate o su piatti finiti, dove il loro sapore dolce e delicato ha il dono di rendere più complesse salse di frutti di mare e salumi leggeri.

Pepe del Sichuan 

E come per il pepe rosa, anche quello del Sichuan non appartiene propriamente alla pianta del pepe, ma sono bacche essiccate che vengono dalla provincia del Sichuan in Cina. I grani di questo pepe sono molto aromatici e vengono dal frassino di montagna. Caratteristica peculiare il loro sapore pungente, quasi anestetizzante, diverso da quello più caldo del pepe nero. 

Pepe Lungo 

Sicuramente è un aspetto inusuale per il pepe. Molto più piccante del pepe nero, ma soprattutto più aromatico. Non è facile trovare il pepe lungo nelle cucine occidentali, più comuni nella cultura gastronomica indiana, nepalese, nord africana, malesiana e indonesiana. 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags