Blog

Food & Drinks

5 vini rosé per entrare nel mood primaverile

Di il

Share
5 vini rosé per entrare nel mood primaverile

I vini rosé vengono spesso associati all'estate per un'ottima ragione. La tonalità rosa chiaro di un bicchiere di vino rosé in un pomeriggio d'estate è difficile da battere. Ma se vi dicessi che il vino rosé in realtà è perfetto in tutte le stagioni, cosa mi direste? I vini a volte vengono associati a idee stantie che hanno solo la funzione di limitare il modo di apprezzarne la bontà ogni volta che ne abbiate voglia. Non sto dicendo che non dovreste bere del vino rosé d'estate, tutt'altro: quello che vorrei che fosse chiaro è che potete apprezzare il vino rosé anche in primavera, autunno o inverno. Se siete tra coloro che riescono a bere vino bianco o bollicine solo quando ci sono -10°C, allora potrete senz'altro bere del vino rosé. Con la pioggia, nevischio o neve in abbondanza, prendete un di queste bottiglie e lasciate che il vino vi parli: noi di Fine Dining Lovers abbiamo in serbo per voi una lista di vini rosé da provare assolutamente.

DOMAINES OTT CLOS MIREILLE COEUR DE GRAIN ROSÉ

Questo vino non è altro che il Mediterraneo in una bottiglia. La grandezza di questo vino vi porterà con un sorso fino alla soleggiata Francia del sud. I vigneti del Clos Mireille affacciano sul mare Mediterraneo che ha una resa eccellente quando è fresco, conservando tutta la freschezza delle sue uve. Non tarpatevi le ali e concedetevi un bicchiere di quest'ottimo vino rosé. 

CHATEAU MUSAR ROSÉ

Il vino libanese Chateau Musar gode di discreta popolarità tra gli appassionati di vino. Se non lo sapevate, il Libano produce dell'ottimo vino e, nello specifico, Chateau Musar e i suoi vino sono noti per il loro carattere pieno e distintivo. E il loro rosé non fa eccezione. Le varietà di uve indigene come la Obaideh e la Merwah, unite a un sentore di quercia appena accennato, vi garantiranno un'esperienza completa e degna di nota. 

CHATEAU D'ESCLANS WHISPERING ANGEL

Se siete alla ricerca di un vino rosé particolarmente invitante, eccolo. Chateau d’Esclans Whispering Angel è un punto di riferimento tra i vini rosé. Questo vino offre un buon equilibrio di freschezza e complessità di sapore. Un Côtes de Provence Rosé è un qualcosa che dovreste avere sempre sottomano, perché non si sa mai quando arriverà il momento per qualcosa di divertente e delizioso. 

ARTAZURI GARNACHA ROSADO

Alcuni sostengono che il Garnacha (a.k.a. Grenache) sia la migliore varietà di uve per produrre vini rosé e di certo non sono qui per affermare il contrario. Sebbene non sia l'unica uva adatta a produrre vini rosé, la Garnacha è sicuramente una delle varietà più significative. Questo vino 100% Garnacha proviene da Navarra, in Spagna e ha molto più carattere di quanto possiate immaginare ne abbia un rosé. A volte i vini rosé risultano leggermente piatti per la loro mancanza di acidità, ma non è il caso di questo vino. Infatti, vi sfido a bere questo vino e apprenzarlo, meglio se accostato ai frutti di mare o perché no alla carne. 

ANDRE & MICHEL QUENARD SAVOIE ROSÉ

La Savoie è una regione francese nascosta dalle Alpi occidentali. Non è la più estesa nemmeno la più conosciuta delle regioni vinicole, ma è uno di quei posti che ogni navigato amante del vino dovrebbe conoscere. Andre & Michel Quenard’s Savoie Rosé è un sorso di rosato assolutamente delizioso. Fa quasi paura notare come questo vino scompaia in fretta una volta versato. Se poi riuscite ad abbinare uno di questi vini rosé con il cibo, beh, allora la partita si chiuderà subito, perché avrete vinto voi.

 

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

 

Tags