Blog

A tu per tu

Alessandra Tinozzi: "In un clic il lato tenero degli chef"

Di FDL il

Share
Alessandra Tinozzi: "In un clic il lato tenero degli chef"

Non è forse un caso che Alessandra Tinozzi abbia scelto un barattolo di Nutella come soggetto del suo primo scatto. Fotografa oggi specializzata in ritratti, ha fatto del rapporto con il cibo e il gusto uno degli elementi centrali del proprio lavoro: proprio pochi giorni fa era a Torino per un reportage fotografico sul flash mob gastronomico Unconventional Dinner, che ha chiamato a raccolta migliaia di persone vestite di bianco per un picnic molto speciale.

Oltre ad aver realizzato molti ritratti di chef - "Una categoria umana tutta a parte", spiega nel suo blog: "Hanno un livello energetico sopra la media" - e i relativi piatti, Alessandra Tinozzi si è fatta conoscere grazie al suo progetto Sul Cuscino: per realizzarlo ha letteralmente "steso" personaggi legati al mondo della cucina (chef famosi, pasticceri, produttori e viticoltori), ritratti in primo piano sdraiati su un cuscino.

Il risultato? Potete vederlo con i vostri occhi qui, dove potete trovare le immagini degli chef premiati ai World's 50 Best Restaurants 2013: una delle rare occasioni in cui si possono vedere personaggi come il nuovo tristellato Enrico Crippa (nella foto in alto), il primo classificato di quest'annno Joan RocaRené Redzepi, Massimo Bottura o Carlo Cracco in una dimensione tanto personale e rilassata.

Se invece preferite conoscere meglio questa fotografa gourmet, ecco una generosa portata di domande e risposte. 

Alessandra, se fossi un piatto?
Sarei una parmigiana di melanzane.

Qual è il primo sapore che ricordi, e perché? 
Il latte condensato rubato dalla dispensa, succhiato direttamente dal tubetto di nascosto dalla mamma. Mi ricordo la dolcezza collosa, metallica e proibita. Un mix che non si può dimenticare.

L'esperienza gustativa più incredibile della tua vita? 
“Flor en nectar” di Ferran Adrià. Un sapore indescrivibile, a metà strada tra l'umano e il divino. È così che immagino il gusto dell'ambrosia che garantiva agli déi dell'Olimpo l'immortalità...

Cosa non manca mai nel tuo frigo? 
I capperi.

Il sapore perfetto?
Quello del riso integrale.

La tua prima fotografia?
Un barattolo di Nutella.

La tua prima vera macchina fotografica?
Ho iniziato con una Hasselblad 6x6: sono stata fortunata, lo so...

Bianco e nero o a colori?
A colori, come la vita!

Secondo te, quando una fotografia o un piatto possono dirsi di successo? 
Quando ti fanno venir fame, quando evocano un sapore dimenticato, quando stimolano progetti futuri.

Tags