Blog

News e Tendenze

Paolo Griffa a Courmayer: ecco le novità del talentuoso chef italiano

Di FDL il

Share
Paolo Griffa a Courmayer: ecco le novità del talentuoso chef italiano

Inziare l'anno in grande stile, senza fermarsi mai: finalista italiano di S.Pellegrino Young ChefPaolo Griffa non si ferma nemmeno un secondo e inaugura la stagione del Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur. Il giovane e talentuoso chef italiano è la nuova firma dei tre ristoranti della struttura. 

PAOLO GRIFFA: LO CHEF

Foto: Paolo Griffa/Grand Hotel Royal e Golf Courmayeur

Sarà Griffa, il direttore d'orchestra dei tre storici ristoranti: il Grand Royal, ristorante principale, dove degustare tutte le specialità valdostane e la grande cucina internazionale (la cui sala è stata progettata da Gio Ponti), il Petit Royal, ristorante intimo e raffinato dedicato alla Haute Cuisine, e la Tour Malluquin un’esclusiva torre del Seicento dove è possibile riservare un unico tavolo per massimo due persone. 

Paolo Griffa, giovanissimo chef piemontese, ha già un curriculum di un certo livello. Chef della nuova generazione, cresciuto professionalmente in ristoranti stellati come il Piccolo Lago di Marco Sacco e Serge Vieira in Francia, nonché finalista italiano di S.Pellegrino Young Chef 2015, non ha dubbi sulla sua cucina: "semplice, riconoscibile, basica (nel senso di tradizionale)". Una cucina fatta però di ricerca capillare, di sfide sempre nuove e di voglia di giocare con gli ingredienti. 

Dopo l'esperienza di SPYC, Griffa ha partecipato a numerose manifestazioni internazionali, tra cui in ultimo il Bocuse d'Or. Chi l'ha visto muoversi in cucina lo sa: rigore, concentrazione assoluta e umiltà fanno di Paolo Griffa una personalità vincente da tenere d'occhio. 

Per il Grand Hotel Royale e Golf di Courmayeur, Griffa ha messo a punto non solo stagionale, ma rigorosamente giornaliero, basato sul sistema - gioco del regolo. L’avventore sceglie semplici materie prime attorno alle quali lo chef crea ogni giorno ricette nuove. 

Qui trovate maggiori informazioni.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags