Blog

News e Tendenze

25 Ristoranti all'aperto a Roma per godersi l'estate

Di il

Share
25 Ristoranti all'aperto a Roma per godersi l'estate
Foto Zuma

Lasciate a casa le giacche e fatevi guidare dalla voglia di trovare i più bei ristoranti all'aperto di Roma.

Non c’è periodo migliore per rimanere incantati dalla bellezza della Capitale, ma tra una camminata e un’altra la fame incombe: a farvela passare ci pensiamo noi con i giusti indirizzi per mangiare bene a Roma

Abbiamo scelto alcuni dei locali con giardino o terrazza più belli - e buoni - di Roma, dal ristorante stellato, passando ai migliori posti per prendere un aperitivo o un drink. 

Qui di sotto vi lasciamo una mappa con tutti i 25 indirizzi, sotto foto e descrizione per ognuno

Ristoranti all’aperto a Roma: la Mappa 

Pianostrada a Campo de’ Fiori

Quattro donne che hanno già conquistato Trastevere, si sono decise a fare le cose in grande.
Streetfood, una carta che guarda alla tradizione e un cortile interno arricchito di piante e fiori dove evadere dal caos cittadino. Il nuovo Pianostrada in via delle Zoccolette è perfetto per un pranzo o una cena all'aperto, soli o in compagnia, a due passi dal Campo de’ Fiori e da uno dei punti più suggestivi del Lungotevere.

Pianostrada
Via delle Zoccolette, 22 Roma
Pagina Facebook

Ercoli 1928 ai Parioli

Qualche tavolo all’aperto sul lato scosceso di viale dei Parioli è perfetto per godersi le meraviglie gastronomiche di Ercoli 1928. Si può optare per un pranzo rapido (tagliere e un piatto dalla gastronomia) o una cena preparata ad hoc dal giovane chef Andrea di Raimo, che tratta il meno possibile la materia prima eccellente della gastronomia (segnatevi le linguine Fornaro con colatura di alici, pomodorini confit e olive taggiasche e i ravioli cacio e pepe con purea di fave e polvere di patanegra riserva), un aperitivo con tagliere di salumi di cacciagione e formaggi rari, o semplicemente un bicchiere di vermouth tra le decine e decine di bottiglie che il Vermouth Bar vi offre.
Con ghiaccio, così l’estate vi scivola addosso.

Ercoli 1928
Viale dei Parioli, 184 Roma
Website
Pagina Facebook

 

L’Asino d’Oro a Monti

Ristoranti all'aperto a Roma a Monti? La zona offre sempre romantici scorci su antichi palazzi ricoperti di edera e glicine.
È qui che prende forma la cucina umbra dello chef Lucio Sforza. Un locale lungo il passeggio della suggestiva via del Boschetto per assaggiare le ricchezze di una terra che la gastronomia ce l’ha nel sangue, secondo la sua stagionalità. Non fatevi scappare il cinghiale al cacao e le fettuccine con ragù bianco d’anatra e se passate per pranzo benvenuto, zuppa, primo, secondo e acqua vengono solo 16 euro.

L’Asino d’Oro
Via del Boschetto, 73 Roma
Pagina Facebook

Il Giardino, il Salad Bar a via Veneto

Appena dietro via Veneto si nasconde come un segreto la terrazza dell’Hotel Eden, che domina sul Pincio e su tutto il centro di Roma.
Per far fronte al caldo che imperversa, lo chef Fabio Ciervo, una Stella Michelin, ha pensato per il pranzo un Salad Bar coloratissimo che sposa alla perfezione la sua idea di cucina buona e sana.
Ma non finisce qui, perché il menù regala cicchetti, carpacci, primi, pizze, tutti studiati secondo il più corretto profilo nutrizionale e gustativo. E poi ci sono i dolci, che ti viene voglia di mangiarli tutti.
Il merito va al servizio, allo chef, ma soprattutto alla vista, che Fabio piò godersi mentre lavora dalla sua cucina traendone ispirazione e incanto, esattamente come voi in sala.

Il Giardino Hotel Eden
Via Ludovisi, 49 Roma
Website
 

The Corner all’Aventino

Se ci passi accanto nemmeno lo noti. Come molte cose nascoste, The Corner mantiene geloso i propri segreti. La boutique hotel fa da sfondo a una veranda fatta di gazebo in ferro battuto e statue di dee millenarie. Qui, per stare all’aria aperta non c’è una sola scelta, ma due: la veranda in cui sorseggiare ottimi cocktail e il dehors fronte ristorante, delizioso giardino d’inverno.
Una Stella Michelin, è la casa di chef Marco Martini, che si mette in gioco senza dimenticare la tradizione. Servizio eccellente e cucina appagante che spazia dal classico menù degustazione serale ad uno per tutte le tasche a pranzo, dove non ci si può perdere il maialino mela, patate e senape cotto per oltre dieci ore a bassa temperatura e l’ajo e ojo di mare, con profumi che rievocano estati passate.

The Corner 
Viale Aventino, 121 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

Caffè dell'Opera by Alba Esteve Ruiz

Dopo la Crostaceria, temporary restaurant, un altro progetto per Alba Esteve Ruiz legato al Teatro dell'Opera, con un ristorante all'aperto dove la giovane chef ha pensato a un menu con i punti forti della tradizione italiana, con proposte fresche e a base di pesce. Caffè dell'Opera sarà aperto dalle 8.30 del mattino per una deliziosa colazione all'aperto dove si potranno degustare i prodotti dell’Antico Forno Roscioli, mentre dalle 12 alle 15 si pranzerà, mentre dalle 19 alle 23 si potrà cenare. 

Caffè dell'Opera
Piazza Beniamino Gigli 7, Roma
Sito Web

Berberè a piazza Fiume

berberè roma

Volete una pizzeria all’aperto a Roma per godervi l’aria estiva? Niente di meglio di Berberè, il neonato locale romano dei fratelli Aloe che cambia il modo di mangiare la pizza nella Capitale. 
280 grammi di puro godimento lievitato condiviso dai commensali, otto fette condite uguali per non scontentare nessuno e ingredienti che vanno oltre il biologico, per una pizza pop che a Roma si aspettava da tempo. Le farine macinate a pietra e quelle di varietà antiche sono il letto perfetto per topping come: Coppa estiva di Mora Romagnola, stracciatella, fiordilatte e olio all’arancia; Acciughe di Cetara, pomodoro, cipolla rossa di Tropea, limone e origano, o un’ottima Pomodoro e Olive Taggiasche.
Croccante fuori, morbida dentro. La pizza perfetta.

Berberè
Via Mantova, 5 Roma
Website
Pagina Facebook

Ginger a Piazza di Spagna

In cerca di un ristorante dove mangiar sano in centro a Roma con un po' di tavolini all'aperto? La parola è: Ginger. Lo spazio all’esterno in via della Vite, attaccata a piazza di Spagna, è ormai parte integrante dello scenario del centro. Che sia primavera, estate o inverno, Ginger è un caposaldo dei locali all’aperto romani, dalla colazione alla cena.
Frutta fresca, panini gourmet per chi è di fretta, menù salutari ed estratti in versione normale o shot (per una botta di energia) sono da sempre un must del locale. Biologico, filiera corta e superfoods per chi non vuole intrappolarsi nel solito ristorante turistico.

Ginger Sapori e Salute
Via Borgognona, 43 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

Foto: TheChicPicnic

Latteria Garbatella

Voglia di evasione? Lontano dal caos del centro c’è un cortile arredato con bei pezzi di recupero, cocktail favolosi e una cucina fresca e dinamica da gustare in compagnia dei propri amici e del vociare allegro degli altri clienti.
Da Latteria Garbatella insalate, panini gourmet e crudi di carne e pesce in un’atmosfera casalinga, dove i problemi si lasciano fuori dalla tavola e rimangono solo i sorrisi.

Latteria Garbatella
Piazza Geremia Bonomelli, 9 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

Les Etoiles in Prati

 

Volete stupire il vostro ospite con una vista impagabile su Roma? Allora portatelo alla terrazza Les Etoiles dell’Hotel Atlante a due passi da San Pietro. 
Colazione, Brunch con due portate di antipasti, il primo a scelta in cui spicca un’Amatriciana veramente ben fatta e il dolce (30 euro), oppure un aperitivo mentre vi godete la Città Eterna a 360 gradi, con il Cupolone di San Pietro così vicino che se vi allungate riuscite a toccarlo. 
Non dovete fare altro che abbinarci un buon vino, lasciarvi coccolare dal personale accogliente e immergervi nella bellezza cristallizzata della città, dal Vittoriano a Monte Mario.

Les Etoiles Restaurant
Via Giovanni Vitelleschi, 34 Roma
Website
Pagina Facebook

 

Coropuna

Un giardino urbano per tutto l’anno che apre il suo spazio esterno proprio tra pochi giorni per combattere il grande caldo.
Da Coropuna la cucina di casa è 100% Nikkei, sintesi tra Perù e Giappone in un piatto. Partendo dall’aperitivo e sfociando nel dopocena, è il ristorante ideale dove mangiare ottimo sushi all’aperto tenendo in mano un tiki cocktail a base di pisco, circondati da verdi piante pensili in un’atmosfera urban-tropical chic.

Coropuna
Via di Pietralata 149b, Roma
Pagina Facebook
 

La Pergola al Vaticano

Se parliamo di ristoranti con terrazza a Roma non poteva certo mancare. La Pergola dello chef tristellato Heinz Beck gode di una delle più incredibili viste al mondo con la sua terrazza che si affaccia sui tetti barocchi, le case antiche e, naturalmente, il Cupolone.
Non per tutte le tasche, ma per chi davvero ama fare del cibo un’esperienza difficile da dimenticare.
Una cucina perfetta che si conclude il giorno dopo, accompagnata da una carta dei vini tra le migliori in circolazione.

La Pergola
Via Alberto Cadlolo, 101 Roma
Sito Web

Foto: Rome Cavalieri, Waldorf Astoria Hotels & Resorts

Caffè delle Arti a Villa Borghese

Dopo il notevole restyling, la Galleria d’Arte Moderna è diventato uno dei luoghi più interessanti della Capitale, e la terrazza-ristorante che affaccia su Villa Borghese uno dei più piacevoli dove mangiare un boccone in questo periodo.
Elegante, ma senza troppe pretese, offre un rilassante brunch domenicale e cene di livello a prezzi più che giusti. Un giro tra Duchamp, Fontana e mostre contemporanee e, quando la stanchezza da museo si farà sentire, mettete le gambe sotto a un tavolo coi profumi del parco a coccolarvi.

Caffè delle Arti
Via Antonio Gramsci, 73 Roma
Sito Web

Da Augusto a Trastevere

 

Un post condiviso da Rubens Calbucoy (@rubenscalbucoy) in data:

Quando viene voglia di trattoria romana, Augusto è sempre il posto giusto. Tavoli di legno, vecchie fotografie della città ai muri e un menù della tradizione fatto come si deve, calendario compreso: venerdì baccalà, giovedì gnocchi e ancora abbacchio alla cacciatora, cacio e pepe mantecata al tavolo e il tiramisù della casa.
Nella nascosta e fiorita piazza de’ Renzi, dove il tempo sembra essersi fermato, la trattoria all’aperto di Augusto è un’istituzione, di quelle belle.

Da Augusto
Piazza de’ Renzi 15 Roma
Pagina Facebook

 

Rosti al Pigneto

In un quartiere popolare come il Pigneto, che si anima ogni sera con eventi, locali e arte, Rosti si ritaglia il suo angolo silenzioso.
Un locale con giardino a Roma ampio, lampadine appese in stile newyorkese e alberi di limone, è il palcoscenico di una cucina di casa: dalla colazione alla cena, passando per il brunch nel weekend che è un vero e proprio pranzo della nonna a quattro portate, da Rosti si va per passare del tempo in compagnia e soprattutto mangiare senza fretta.

Rosti al Pigneto
Via Bartolomeo d’Alviano, 65 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

Vivi Bistrot a Villa Pamphili

Ossessionati con il biologico? Bene. Immerso tra i prati del parco di Villa Pamphili, Vivi Bistrot si affida alla stagione per creare piatti freschi e sfiziosi, strizzando l’occhio a vegani, vegetariani e piccoli produttori.
Tajine di couscous con verdure speziate e harissa e una vasta scelta di insalate, magari da gustare dopo la lezione di yoga gratuita che organizzano al tramonto. Se invece vi trovate dalle parti di piazza Navona, vi aspettano in un ristorante con portico che affaccia sulla piazza.

Vivi Bistrot
Via Vitellia, 102 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

 

Flavio al Velavevodetto a Testaccio

Non è semplicemente una trattoria: Flavio è il re della carbonara. Quella con la crema dalla consistenza perfetta, che ha messo a punto per anni.
Incastonato nel Monte dei Cocci di Testaccio, con una piccola terrazza e una veranda, da Flavio al Velavevodetto si va per mangiare la tradizione romana fatta bene, seguendo la stagionalità dei prodotti, che sono rigorosamente quelli del loro orto poco fuori le mura, vino compreso.

Flavio al Velavevodetto
Via di Monte Testaccio, 97 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

Giuda Ballerino! a Fontana di Trevigiuda ballerino

Basta una passeggiata di qualche minuto dalla fontana più famosa del mondo per trovare la nuova casa del Giuda Ballerino! di Andrea Fusco. Da due anni, con la sua cucina a vista nell’Hotel Bernini, ammalia qui i palati dei commensali.
Il roof garden del ristorante, che gode di una piacevole vista sul centro, è il teatro di un pranzo a prezzi onesti e di un menù degustazione che è la storia dello chef e della regione. Si parte dagli abissi del mare e si finisce davanti al camino con la torta della nonna, mentre si gusta un vero e proprio viaggio attraverso spiaggia, città, campagna e monti.
Giuda Ballerino! È proprio il caso di dirlo, Groucho.

Giuda Ballerino!
Piazza Barberini, 23 Roma
http://www.giudaballerino.com/
 

Said a San Lorenzo

Nascosto dal baccano del fervido quartiere di San Lorenzo, Said è tra i locali più particolari della città.
Se cercate un ristorante con veranda dove il sole filtri dall’alto attraverso piante rampicanti, allora è la scelta giusta. Antica cioccolateria finemente arredata, si può trovare cioccolata di ogni sorta e una cucina che la rende protagonista. Per provare qualcosa di nuovo, il menù prevede tartare di manzo con cioccolato fondente 70% o i ravioli ripieni di cioccolato fondente.
Inaspettato.

Said
Via Tiburtina, 135 Roma
Sito Web
Pagina Facebook

 

Cesare al Casaletto

Nella sezione trattorie e pizzerie all’aperto a Roma non deve mancare Cesare al Casaletto. Spartano, casereccio anche nella sezione esterna, offre forse il miglior rapporto qualità prezzo di Roma.
Leonardo Vignoli prende i prodotti del suo orto e li unisce a creare la vera cucina tradizionale: trippa al sugo, rigatoni al sugo di coda, crocchette di melanzana all’arrabbiata e gli gnocchi fritti cacio e pepe sono solo alcuni dei piatti che ti fanno uscire dal locale con il sorriso stampato in faccia.

Trattoria da Cesare
Via del Casaletto, 45 Roma
Sito Web

 

Magick Bar Restaurant sul Lungoteveremagick bar

Voglia di una serata diversa in un ristorante sull’acqua? Dirigetevi verso il Magick Bar.
Una palafitta in legno sulla riva del Tevere, dove rilassarsi e godersi lo scorrere del fiume.
Se l’anno scorso il tema del posto era quello tiki e l’ottima cucina sudamericana, quest’anno riserva sorprese ancora da scoprire, in chiave mediterranea.

The Magick Bar
Lungotevere Oberdan, 2 Roma
Sito Web

Zuma in Piazza di Spagna

La terrazza ristorante di Zuma a Palazzo Fendi è discreta e intima come solo un vero giapponese sa essere.
Con il suo affaccio sulla cupola di San Carlo in via del Corso e su quella di Fuksas tutta in vetro, è il luogo perfetto se amate la tranquillità e il buon cibo giapponese.  Tre cucine, a vista nel ristorante, per tre differenti modi di gustare la cucina nipponica (grill compreso), che offrono pranzo a prezzi onesti e cene degustazione gustose e abbondanti.
Da subito punto di riferimento romano del sushi di qualità, non ha mollato un solo colpo.
Per questo il consiglio è: prenotate. 

Zuma | Palazzo Fendi
Via della Fontanella di Borghese, 48
Website

Angelina a Testaccio

A Testaccio i locali dove mangiare all’aperto non mancano di certo. Ma se parliamo di un buon ristorante di carne, parliamo di Angelina. Con una piccola e intima terrazza bonbon, si può optare per la classica cucina romana oppure scegliere tagli di carne pregiata.
Dalla chianina al wagyu passando per fassona, black angus e spiedini di fegatelli alla maniera pugliese, qui si viene per passare una serata all’insegna della compagnia e del gusto.
E per chi cerca una pizzeria all’aria aperta, Angelina lo può accontentare.

Ristorante Angelina a Testaccio
Via Galvani, 24 a Roma
Sito Web
Pagina Facebook

 

Pigneto 1870, 15 tavolini di gusto

pigneto 1870

Da Pigneto 1870, in quei tavoli situati sull’isola pedonale, prende forma la cucina sincera di Andrea Dolciotti, sardo di nascita, romano per amore.
Qui i piatti sono un costante gioco che si rinnova tra tradizione e sperimentazione: le “fettuccelle” di calamaro con la salsa garum degli antichi romani, gelée di piselli e dressing allo zenzero o i tortelli di ricotta mustia, bottarga e carciofi fritti sono solo alcuni dei piatti dello chef, che variano a seconda dell’umore e della stagione. Con un menù degustazione a poco prezzo (senza perdere affatto di qualità), rimane un’atmosfera di casa che mette il buon umore, mentre il viavai del quartiere scorre placido come un lungomare.

Pigneto 1870
Via del Pigneto, 25 Roma
Website
Pagina Facebook

 

Foto: ©Irene Casavecchia Sangiorgi

La Casetta a Monti

Roma va girata, Roma va scoperta. Solo così ci si può imbattere in posti come La Casetta, locale all’aperto assolutamente unico.
Così piccola da non contenere nemmeno quattro tavoli, questa casetta interamente ricoperta di edera sembra uscita da una favola: dalla colazione alla cena, passando per un aperitivo con stuzzichini fatti in casa, è il luogo perfetto per sfuggire alla stanchezza, condito dal sorriso dei proprietari.

La Casetta a Monti
Via della Madonna dei Monti, 62 Roma
Pagina Facebook

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags