Blog

News e Tendenze

Gli impiattamenti più assurdi (e hipster) di sempre

Di FDL il

Share
Gli impiattamenti più assurdi (e hipster) di sempre

Le influenze hipster sulla ristorazione, come abbiamo già dimostrato qui, possono essere decisamente nefaste. Va bene essere creativi, innovare e svecchiare concept un po' vetusti. Ma esistono limiti da non oltrepassare.

Questa l'idea alla base di We Want Plates, Vogliamo i piatti, una campagna Twitter che si propone come una crociata contro "il servizio di cibo su pezzi di legno e mattoni, le patatine nelle tazze e i cocktail nei barattoli di marmellata". Cominciata due anni fa, ora ha 120.000 followers e un vero e proprio sito.

Tutti possono inviare gli esempi di impiattamenti più offensivi - per il buongusto, ma forse anche per il palato - che vengono loro propinati nei ristoranti. È poi il curatore Ross McGinnes a decidere se sono abbastanza stupidi, assurdi o semplicemente hipster da essere pubblicati.

Ecco i nostri preferiti tra quelli di We Want Plates:

 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook