Blog

News e Tendenze

S.Pellegrino Young Chef 2018: il racconto della finale

Di FDL il

Share
S.Pellegrino Young Chef 2018: il racconto della finale

Anche la seconda giornata di gara di S.Pellegrino Young Chef si è svolta tra l'entusiasmo e la giustificata tensione degli ultimi sette young chef.

A presentare per primo il piatto alla prestigiosa giuria dei Sette Saggi è stato l'italiano Edoardo Fumagalli, seguito da Killian Crowley (Regno Unito e Irlanda), David Wälti (Svizzera), Elizabeth Puquio Landeo (Sudamerica), Falko Weiss (Germania e Austria), Oscar Segundo (America Centrale e Caraibi), Vusumuzi Ndlovu (Africa e Medi Oriente).

Con loro si è concluso il tempo delle gare.

Nella giornata di ieri ad aprire la gara nella sezione mattutina sono stati Antonio Buono (Francia), seguito da Anton Husa (Paesi del Baltico e Scandinavia), David Andrés (Spagna-Portogallo), Benjamin Mauroy-Langlais (Canada), Constadina Voulgari (Paesi del Mediterraneo), John Taube IV (Stati Uniti) et Jake Kellie (Sud-est asiatico).

Nella sezione pomeridiano di sabato 12 maggio hanno invece cucinato John Rivera (Pacifico), Yasuhiro Fujio (Giappone), Chanwai Poon (Cina), Marcin Popielarz (Europa dell'Est), Ruslan Evstigneev (Russia), Frédéric Chastro (Benelux) et Zih Yang Chen (Nord-est asiatico).

Ora non resta che scoprire il vincitore di S.Pellegrino Young Chef (nonchè dei premi Acqua Panna - The Taste of Authenticity e Fine Dining Lovers People's Choice Award) e aspettare la decisione dei Sette Saggi. 

 

 

Chef, giornalisti, influencer... Ripercorriamo insieme tutta la finale di S.Pellegrino Young Chef attraverso i social, tra immagini, video e commenti:

 

 

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags