Blog

News e Tendenze

9 divertenti curiosità sul Natale che non conoscevi

Di FDL il

Share
9 divertenti curiosità sul Natale che non conoscevi

Ormai tutti sanno perché Babbo Natale si veste di rosso o perché si mangia pesce alla Vigilia, ma ci sono curiosità e tradizioni natalizie nel mondo che non conosciamo, o di cui semplicemente ignoriamo le origini. 

Ci sono tante cose divertenti da sapere sul Natale e sulle usanze legate alla festività: qui ve ne riassumiamo otto.

Alcune storiche, altre legate a tradizioni intorno al mondo, altre semplicemente utili per riempire i vuoti fra una portata e l'altra durante il cenone del 24 dicembre. 

 

1. QUESTO SI CHE È UN GRANDE PRANZO DI NATALE

cappone

Pensate che il vostro cenone sia impegnativo? Pensate che 8 portate siano già tanto?

Nel 1213 Re Giovanni d'Inghilterra per Natale ordinò 3.000 capponi, 1.000 anguille, 450 chili di mandorle, 24 casse di vino e molto altro. Questo sì che si chiama fare le cose in grande.
E se volete un altro aneddoto divertente a carattere storico sappiate che nel 1512 il Duca di Northumberland, sempre in Inghilterra, decise di servire per Natale 5 cigni.


2. I GIAPPONESI IL NATALE LO PASSANO AL FAST FOOD

Il Natale non è certo una tradizione nipponica, ma il 25 dicembre i giapponesi hanno comunque un'usanza molto particolare: quella di mangiare la sera al fast food americano KFC. Una campagna marketing di circa 40 anni fa - era il 1974 - della catena americana ebbe così tanto successo da fondare una vera e propria tradizione nel Sol Levante. E i giapponesi, come sempre, sono così precisi che prenotano la loro cena di Natale addirittura 2 mesi prima.

Foto: ©www.sickchirpse.com

 

3. L'EGGNOG È UNA BEVANDA NOBILE

eggnog

L'Eggnog, o latte di gallina, è una bevanda natalizia alcolica arrivata a noi dall'aristocrazia inglese. Il primo eggnog pare sia stato sorseggiato nel 1607 nella colonia britannica di Jamestown, in Virginia (Usa).

 

4. I BISCOTTI LASCIATI A BABBO NATALE VENGONO DA QUI

In Usa, ma spesso anche in Europa, i bambini lasciano biscotti e latte caldo per rinfrancare Babbo Natale durante la lunga notte di consegna dei regali. La tradizione viene da un'altra usanza: quella adornare l'albero di Natale con il cibo. 
In passato, soprattutto in Germania, venivano usate mele, biscotti e molto altro per decorare a festa l'albero: alcune di queste decorazioni, però, durante la notte sparivano, o meglio venivano divorate. Questo portò a ipotizzare che fosse proprio Babbo Natale a fare degli spuntini notturni quando consegnava ai bambini i loro regali.
 

5. IN CILE SI INIZIA A MANGIARE ALL'ALBA

Pensavate che noi italiani mangiassimo troppo e ad orari impensati a Natale? Allora molto probabilmente non sapete che in Cile il pranzo (o il cenone?) inizia alle luci dell'alba del 25 dicembre, dopo la tradizionale Misa del Gallo, ovvero la messa.

 

6. LA VERA STORIA DELLA CASETTA DI MARZAPANE
casetta di zenzero


La storia del gingerbread risale addirittura al 992, quando i pani e le torte venivano conditi con spezie provenienti da Oriente. Lo zenzero però arrivò solo in seguito grazie a un vescovo. Per il resto della storia, e per scoprire qualcosa in più sulla casetta di Pan di Zenzero, date un occhio qui

7. Jingle Bells originariamente era per il Ringraziamento

Durante il cenone del 24 mangiate e bevete canticchiando Jingle Bells? Sappiate che la canzone all’inizio fu creata non le festività natalizie bensì per il Ringraziamento americano. Insomma il motivetto era da associare al tacchino e non ai dolcetti di marzapane. Fu scritta nel lontano 1850 dal compositore James Lord Pierpont che scrisse la canzone proprio per commemorare la Festa del Ringraziamento.

8. Il Vischio afrodisiaco

Baciarsi sotto il vischio: uno dei rituali più belli di tutto il Natale, ma sapete da cosa nasce la tradizione? Le bacche, notoriamente velenose, una volta erano considerate addirittura afrodisiache e sono ancora simbolo di fertilità e virilità. 

9. IL REGALO DI NATALE PIÙ GRANDE DEL MONDO 

Non tutti sanno che il regalo di Natale più grande del mondo è la Statua della Libertà di New York. Simbolo della città di New York è stata donata dai francesi agli Stati Uniti d’America proprio il giorno di Natale. La statua, trasportata in 1883 casse a bordo di una nave è simbolo dell’amicizia tra Francesi e Americani. 

 

E se siete ancora curiosi date un occhio a queste insolite superstizioni sul cibo intorno al mondo

superstizioni

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags