Blog

Agenda

Il mare come bene comune: a Genova torna Slow Fish

Di il

Share
Il mare come bene comune: a Genova torna Slow Fish
Foto Courtesy of Slow Food

A Genova, dal 9 al 12 maggio, torna Slow Fish, la manifestazione biennale di Slow Food e Regione Liguria, dedicata al pesce e alla risorse marine. Giunta alla nona edizione, la kermesse quest’anno avrà come focus Il mare: bene comune. Un tema che verrà affrontato al Porto Antico nella Slow Fish Arena - cuore e novità della kermesse - da cuochi, pescatori, ricercatori, artigiani, aziende ed esperti della rete internazionale di Slow Food. Nei loro interventi, racconteranno come tutti i giorni si impegnano a tutelare il mare, con piccoli o grandi gesti.

Oltre ai momenti di confronto, e ai dibattiti sulle buone pratiche per sostenere il mare e le sue creature, come sempre l’evento prenderà vita tra degustazioni, incontri, spettacoli, laboratori per ragazzi, cene e un grande mercato, che animeranno il centro marinaro del capoluogo ligure, tra il Porto Antico e piazza Caricamento. 

Tornano anche gli Appuntamenti a tavola: cene orchestrate da importanti chef italiani e internazionali nei locali di Eataly Genova. Sono attesi, tra gli altri, i due stelle Michelin Pino Cuttaia de La Madia di Licata (8 maggio, ore 20.30, per l'anteprima di Slow Fish) e Moreno Cedroni della Madonnina del Pescatore di Senigallia (12 maggio, ore 20.30), oltre a Gianfranco Pascucci, astro Michelin di Pascucci Al Porticciolo di Fiumicino (9 maggio, ore 20.30). 

Credit: Courtesy of Slow Food

Dalle cene ai laboratori, tra chef, assaggi e incontri

Non mancheranno i Laboratori del Gusto, per conoscere prodotti e produttori e approfondire i temi ittici con gli attori del mare. Tra i più interessanti, il focus in programma l'11 maggio alle 15.30, dedicato a tre crostacei italiani d'eccellenza: i gamberi rossi di Sanremo e di Mazara del Vallo e i viola di Gallipoli. Per chi cerca dritte ai fornelli, invece, appuntamento a Casa Slow Food per le Scuole di Cucina tenute dai cuochi dell’Alleanza Slow Food.

Tra gli incontri più attesi, l'appuntamento con Caroline Rye, cuoca dell’Alleanza scozzese e autrice del blog The Urban Fishwife (dove racconta come cucinare 52 specie ittiche diverse) per imparare a variare i prodotti e utilizzare in cucina pesci meno nobili, in calendario l'11 maggio, alle ore 19.30. Da non pedere anche Fish ‘n Tips, un percorso interattivo alla scoperta dei segreti del mare.

Credit: Courtesy of Slow Food | Paolo Properzi

Per una spesa al profumo di mare, infine, il Mercato di Slow Fish darà la possibilità di fare incetta di pesce fresco e conservato, ma anche di oli extravergine, spezie e sali per condire portate all'insegna dei sapori ittici. Sempre al Mercato, poi, ci si potrà fermare ad assaggiare i piatti del giorno proposti dalla Cucina, da assaporare assieme a una "bionda". A proposito, per sorsi luppolati è prevista la Piazza della Birra, mentre per morsi da consumare "on the go" ci sarà l'intera area dedicata alle Cucine di strada, con i food truck. 

Cosa: Slow Fish 2019 
Quando: 9-12 maggio
Dove: Genova, Porto Antico 
Sito

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags