Blog

L'arte della convivialità

Bon ton: le 3 regole fondamentali da rispettare quando si è invitati

Di il

Share
Bon ton: le 3 regole fondamentali da rispettare quando si è invitati

Senza dover rispettare alla lettera il galateo, sapere alcuni trucchi per ricevere gli ospiti con educazione ed eleganza è certamente una cosa che può fare la differenza. A cominciare da una tavola impeccabile.

Ma non è soltanto il padrone di casa a dover osservare un po' di sano bon ton contemporaneo. Anche chi viene invitato ad una cena dovrebbe fare attenzione ad alcune semplici regole che gli faranno fare bella figura.

Csaba dalla Zorza, esperta di costume e comportamento a tavola come un cucina, ha pubblicato con Luxury Books il libro Buone Maniere, ricco di suggerimenti per cavarsela sempre con eleganza in qualsiasi circostanza. 

Di seguito vediamo 3 regole da rispettare quando si viene invitati ad una cena o a una colazione, dritte apparentemente scontate che ogni ospite deve ricordarsi e rispettare.

Ecco i 3 consigli fondamentali per gli ospiti secondo Csaba dalla Zorza.  

Le regole per gli invitati secondo Csaba dalla Zorza

1. La puntualità

La puntualità è una virtù preziosa, la sua mancanza può essere tollerata soltanto in casi davvero eccezionali.

Quando si è invitati ad una colazione (dalle 13.00 alle 13.30) a casa d'altri si arriva puntuali, cioè cinque minuti dopo l'orario esatto dell'invito.

Anche arrivare troppo presto è una cosa da evitare: per nessun motivo si suona il campanello in anticipo.

2. Mai presentarsi a mani vuote

Quando si è invitati a cena non si arriva mai a mani vuote.

È però bene evitare di portare cose che potrebbero risultare imbarazzanti per i padroni di casa.

Lasciate perdere, per esempio, enormi mazzi di fiori che necessitano di un vaso adeguato: spesso finisce che non si sa dove metterli e sono solamente ingombranti.

Se non concordato in precedenza, evitare anche i pasticcini. Potreste essere fraintesi e comunicare che non siete certi che la padrona o il padrone di casa abbia predisposto un dolce.

3. I ringraziamenti

Si ringrazia sempre dopo essere stati ospiti a casa d'altri. Importante è farlo nel momento corretto.

Il primo ringraziamento è al momento dei saluti finali.

Il giorno seguente si può mandare un mazzo di fiori, ma se volete optare per qualcosa di sicurametne più informale, è sufficiente fare una telefonata o mandare un messaggio con lo smartphone.

Vi abbiamo incuriosito?

Scoprite anche la giusta distanza tra commensali a tavola e come posizionare il tovagliolo e le posate da dessert grazia ai consigli di Csaba dalla Zorza per una tavola perfetta.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

 

Tags