Blog

L'arte della convivialità

Buone maniere: come usare le bacchette a tavola

Di FDL il

Share
Buone maniere: come usare le bacchette a tavola

Dopo tanto penare avete imparato a usare le bacchette di "scuola"orientale? Sapete prendere il vostro uramaki e arrotolare i vostri deliziosi noodles? Bene, avete appena iniziato a capire come ci si comporta a tavola in Asia e in alcuni paesi. 

Andiamo allo step successivo ovvero capire cosa non si deve mai fare con le bacchette. Perché, anche se mangiate in Italia cucina asiatica, è importante imparare alcune regole e "buone maniere". Ecco il nostro breve corso in 10 mosse

1. Infilzare il cibo

Ci sono volte in cui un involtino o un dim sum proprio non ne vogliono sapere di essere prese con le bacchette e allora, presi dallo sconforto,non vi resta che infilzarle. Non si fa, almeno secondo il galateo delle bacchette (e in cuor vostro lo sapete anche voi). A quel punto meglio prendere il cibo con le mani. 

2. Mordicchiare le bacchette

Sono messe lì sul tavolo per aiutarvi a mangiare, non per essere mangiate.

3. Improvvisarvi percussionisti

Che siate dei veri musicisti, che la vostra passione sia davvero la batteria, provate ad esprimervi altrove e non a tavola, usando le bacchette per imitare percussioni moleste. 

4. Bacchette impalate sul riso

Pensate che mettere le bacchette impalate dritte al centro della vostra ciotolina di riso sia un modo come un altro per riporle? Ecco no, redimetevi. La ciotola con le bacchette in questo modo in genere viene offerto allo spirito di una persona morta. 

5. Usarle per indicare qualcuno

Usereste mai un coltello per indicare la vostra vecchia zia seduta all’altro capo del tavolo? No, vero?

6. La doppia presa

Siamo per la condivisione del cibo, ma afferrare lo stesso pezzo di cibo in due con le bacchette in alcune tavole asiatiche non è ben visto. 

7. Spingere il cibo già in bocca con le bacchette

Dopo estenuanti lotte siete riusciti ad afferrare il cibo e a metterlo nelle vostre fauci? Non c’è bisogno di spingerlo oltre con le bacchette, davvero, non c’è bisogno.

8. Passarsi le cose con le bacchette 

Si, con le bacchette non ci si passa il cibo in modo aereo. 

10. Leccare le bacchette

Non sono mica dei cucchiai, non si leccano

Come si usano invece le bacchette?

C’è un metodo infallibile per imparare a usare le bacchette:

1. Basta tenere la prima con la mano destra (o sinistra se siete mancini). Tenetela stretta fra pollice e palmo.

2. Prendete la seconda e posizionatela parallela come terreste una penna o una matita. Questa seconda bacchetta è quella che potrete muovere per prendere il cibo. Quella in basso rimarrà sempre ferma. 

3. Ricordate inoltre la regola della V: quando manipolate le bacchette se formate una V mentre prendete il cibo non sbaglierete.

Per altre cose da non fare con le bacchette cinesi/giapponesi date un occhio al resto dell’infografica. 

- Clicca qui per ingrandire l'infografica

uso delle bacchette cinesi

Le ricette cinesi e orientali da provare

E, ora che siete bravissimi a utilizzare le bacchette, ecco alcune idee per metere in "pratica" un pasto in pieno stile orientale. 

Tra le ricette da provare vi consigliamo, a base di pollo, il Pollo Kung Pao, fatto a pezzettini e cotto nel wok con zenzero, aceto di riso e frutta secca, i Noodle con pollo e scorza d'arancia, oppure il pollo alle noci dal tocco agrodolce.

Se i vostri ospiti sono vegetariani provate i buonissimi dim sum agli spinaci, semplici e leggeri, perfetti come antipasto, oppure il tofu in padella con salsa di soia. Assolutamente da non perdere, poi, i tradizionali involtini primavera vegetariani che unisce il sapore di spaghetti di soia a pezzetti, carote, funghi e cavolo cinese in un antipasto sempre attuale e piacevole.

Se volete provare a preparare dei sim sum dal ripieno e dagli ingredienti gourmet, potete provare il Raviolo Proibito del risorante Gong di Milano, a base di maiale Char Siu (Capocollo di maiale marionato a lungo in salsa di soia) oppure il Raviolo d'oro allo zafferano che racchiude in una sottile pasta allo zafferano un goloso ripieno di ragù di ossobuco.

Spaghetti e bacchette: il piatto gourmet dello chef Lorenzo Cogo

Cercate un'idea originale per utilizzare le bacchette in un piatto gourmet? E magari stupire i vostri amici o la vostra dolce mentà duranrte una cena speciale? Il piatto che vedete è dello chef stellato Lorenzo Cogo del ristorante El Coq di Vicenza.

La creazione si chiama "Aglio, olio e peperoncino, frutti di mare e latte alle nocciole" e unisce l'uso delle bacchette orientalisi a un italianissimo Spaghetto. Alla base della ciotola si trova il latte di nocciole, dal sapore rotondo e "neutro" stemperato dalla salinità dei frutti di mare. Gli spaghetti sono arrotolati sulle bacchette, guarniti con il caviale di olio e la salicornia. 

Piatto di Lorenzo Cogo - credit: Rodolfo Hernandez

Al momento della degustazione del piatto, l'ospite fa scivolare gli Spaghetti all'interno della base liquida aromatica e mangia con le bacchette. La ricetta è una delle più storiche di El Coq e, acnhe se non è in menu, viene spesso richiesta dagli ospiti più affezionati. Un perfetto incontro di due culture in un piatto.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags