Blog

Dritte in cucina

Cavolo verza: proprietà, curiosità e ricette

Di FDL il

Share
Cavolo verza: proprietà, curiosità e ricette
Foto Pixabay

La verza o cavolo verza è una varietà di Brassica oleracea simile al cavolo cappuccio. Le sue foglie sono di un verde acceso e intenso, grinzose, increspate e con nervature molto visibili. Si tratta di una pianta biennale ed è coltivata soprattutto nelle regioni centro-settentrionali d'Italia. Le ricette con il cavolo verza sono diverse e tutte molto saporite. A differenza del cavolo bianco che può essere gustato anche crudo, il cavolo verza è adatto solo alla cottura.

Le proprietà del cavolo verza

Il cavolo verza, così come il cavolo nero e tutti i cavoli in generale, sono poco calorici: 100 g di prodotto apportano circa 25 Calorie. Sono ricchi di acqua, fibre, apportano potassio e vitamina K. Non mancano le vitamine A, C ed E, importanti per la salute di vista e pelle. Cavoli e verza sono ricchi di antiossiadanti e fonti di vitamine del gruppo B. Infine, contengono calcio, fluoro e magnesio, e apportano ferro. Sono considerati utili per la salute cardiovascolare.

Come cucinare il cavolo verza: ricette e idee

piatto di pizzoccheri alla valtellinese

La verza è un ingrediente fondamentale per la preparazione dei Pizzoccheri alla ValtellinesePer prepararli, si mischiano la farina 0 e quella di grano saraceno, si aggiunge acqua e si impasta. Si forma poi una palla, che andrà stesa con il mattarello fino ad ottenere un disco di circa 2-3 mm di spessore. Da qui dovrete ottenere delle strisce e poi i pizzoccheri. Se non avete voglia di preparare la pasta fresca, in commercio si trovano i pizzoccheri secchi o freschi, già pronti nel banco frigo.

Ma veniamo alla verza:  eliminate le foglie più dure e togliete la parte centrale. Fatele bollire. A parte, fate bollire anche i tocchetti di patate (in questo modo potrete controllare meglio la cottura). Fate quindi cuocere i pizzoccheri, scolateli e saltateli in padella con verza, patate, abbondante burro. Aggiungete anche il formaggio Latteria e il Grana grattuggiato. Mischiate delicatamente, aggiungete il pepe e servite il piatto ben caldo. 

Cavolo verza sul tavolo

Il cavolo verza bollito e saltato in padella è ottimo anche come contorno delle costine di maiale. Potete usarlo anche con saporito "contenitore": fate bollire le foglie, e rimpitele con un composto a base di carne di maiale macinata, sale, pepe, formaggio gattugiato e patate lesse (o pangrattato). Fate cuocere in padella o in forno, aggiungendo olio extravergine o burro. Gli involtini di verza con ripieno di salsa bolognese ai cereali sono perfetti come antipasto.

Se cercate, invece, un modo "internazionale" per cucinare la verza, ecco 10 ricette dal mondo con la verza.

Cavolo verza: la ricetta gourmet

Foglia di cavolo verza ripiena su crema d'ostrica

Volete stupire i vostri ospiti? Allora ecco la ricetta giusta per voi, firmata da Luigi Taglienti: si tratta di involtini di fegato d'oca di Mortara e verza. Per prepararli, tagliate il fegato grasso di Mortara in scaloppe da 100g il pezzo. Sbianchite e private delle membrane interne le foglie di ferza. Avvolgete le scaloppe di fegato nelle foglie di verza e cucinatele in forno a vapore per almeno 7 minuti. La crema d'ostrica, secondo componente della ricetta, si prepara frullando le ostriche con l'olio di semi e il succo di limone. Per la salsa alla cassoela, invece, rosolate piedino, carne di maiale e salsiccia, insieme a verza, carota, cipolla e salsa di pomodoro, fate raffreddare, poi aggiungete acqua con pari peso,  chiudete il tutto in una busta sottovuoto e lasciate cucinare per 12 ore a 65° vapore. Filtrate e lasciate ridurre sino ad ottenere una salsa dalla giusta consistenza.

Per presentare il piatto, adagiate alla base un cucchiaio di rema d’ostrica, aggiungete il fegato cotto al vapore e terminate con la salsa.

Cavolo verza: la ricetta facile e vegetariana

Ecco invece un'idea golosa per un secondo piatto vegetariano gustoso. Due le fasi di questa ricetta: la preparazione dell'uovo affogato, e quella della frittella a base di patate, verza e scalogno. Seguendo le fasi della ricetta qui sotto, sarà facilissimo prepararla. Per l'uovo affogato su frittella di patate e verza, sbucciate le patate, sciacquatele e cuocetele in acqua e sale per circa 30 minuti. Dopodichè scolatele e schiacciatele con uno schiacciapatate. Lavate le foglie di verza, tamponatele, appiattite le parti di venatura grossa con un coltello, tagliatele a strisce sottili e sbollentatele in acqua e sale per circa 2-3 minuti, poi fate sgocciolare bene. Sbucciate e tritate finemente lo scalogno. Aggiugetelo con la verza, l'uovo e la farina alle patate. Impastate bene il tutto, poi insaporite con sale, pepe e noce moscata.

Uovo affogato su frittella di patate e verza

Formate delle frittelle e fatele indorare nel burro chiarificato a fiamma moderata per 6-8 minuti da ambo i lati. Per le uova portate all'ebollizione 1 l d'acqua e aggiungete l'aceto. Aprite un uovo dopo l'atro, fatelo scivolare prima in una scodellina e poi facendo attenzione nell'acqua bollente.
Con un cucchiaio cercate di tenere insieme l'albume im modo di mantenere una forma rotonda. Il tuorlo dovrebbe essere circondato completamente dall'albume. Dopo circa 4 minuti, appena l'albume e sodo ed il tuorlo ancora morbido, tirate fuori delicatamente un' uovo dopo l'altro con una schiumarola. Fate sgocciolare bene. Mettete ogni uovo su una frittella, salate, pepate e servite subito, a piacere con una insalatina fresca.

Zuppa di lenticchie e cavolo verza

La zuppa di lenticchie e cavolo verza è il primo piatto perfetto per l'inverno: facilissima da preparare, ha un gusto ricco che apprezzerete durante le giornate più fredde. Adatta anche ai vegani, questa versione della tradizionale zuppa di lenticchie prevede l'aggiunta di cavolo verza, ingrediente principe dell'inverno, e del riso che renderà il piatto ancor più sostanzioso.

Ecco la ricetta della zuppa di lenticchie e cavolo verza.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags