Blog

Dritte in cucina

Come abbinare lo champagne in estate: i consigli utili e le ricette

Di il

Share
Come abbinare lo champagne in estate: i consigli utili e le ricette
Foto Piaxabay

Anche in estate, lo champagne è l'accompagnamento perfetto per piatti freschi e creativi. L'importante è abbinarlo al meglio.

Abbiamo chiesto qualche consiglio a Domenico Avolio, Direttore del Bureau du Champagne Italia, l’ufficio che rappresenta in Italia il Comité Champagne. A sua volta, questo ente  con sede a Epernay "protegge" e sviluppa la Denominazione "Champagne" nel mondo, riunendo tutti i viticoltori e tutte le Maison di Champagne.

Gli abbinamenti dello champagne dall'antipasto al dolce

Ecco, quindi, come godere al meglio della freschezza del "re dei vini" anche in estate. Potete usare questa piccola "guida" sia per organizzare uno spuntino veloce  (ad esempio scegliendo un dolce o un singolo piatto) oppure cimentarvi in tutto il menu, mettendo a tavola tutti i piatti - dall'antipasto al dolce - per avere l'effetto di un'elegante cena placée.

Courtesy of Bureau du Champagne

Blanc De Blancs 

Sono gli Champagne elaborati esclusivamente con uve a bacca bianca (Chardonnay o molto raramente altri antichi vitigni della regione) e caratterizzati per gli aromi delicati, arricchiti da note floreali e agrumate, talvolta minerali.

I consigli di abbinamento: 

Blanc De Noirs

Indica gli Champagne ottenuti con le uve a bacca nera Pinot Noir e Meunier che possono anche essere assemblate. Il Pinot Noir conferisce al vino corpo e potenza, il Meunier infonde invece rotondità.

I consigli di abbinamento

  • Antipasto: Prosciutto di Parma e melone
  • Piatto principale: Agnello in crosta di nocciole (da servire tiepido)
  • Dessert: Zabaione di frutti gialli (potete provare con pesca e albicocca, oppure "osare" con il mango)

Millesimato

Se i vini assemblati appartengono tutti a una sola e unica annata lo Champagne prende il nome di millesimato. La scelta di millesimare o meno uno Champagne spetta al solo elaboratore, che decide di esaltare che la pronunciata tipicità di una vendemmia. Uno Champagne millesimato sarà sempre un vino di carattere, contraddistinto dall’annata di produzione.

Rosè

Lo Champagne Rosé si ottiene per macerazione (saignée) o per assemblaggio. La gamma cromatica varia dal rosa tenero al rosa intenso, mentre il gusto va dal molto leggero al molto strutturato.

 

Extra Brut o Brut Nature

Gli Champagne Extra Brut o Brut Naure sono quelli con il minor contenuto di zucchero residuale, espresso in grammi per litro.

  • Antipasto: Plateau di frutti di mare
  • Piatto principale: Trancio di San Pietro al forno
  • Dessert: Torta di mandorle e frutta secca  (ottimo anche con la Torta di mele con crumble di mandorle).

Segui FineDiningLovers anche su Facebook
 

Tags