Blog

Dritte in cucina

Come cucinare le uova di quaglia

Di il

Share
Come cucinare le uova di quaglia

Ormai si trovano con grande facilità sia nei supermercati che nei negozi di alimentari. Sono più piccole delle uova normali, ma altrettanto saporite. Le riconoscerete facilmente perché il guscio presenta delle macchie di colore scuro. A livello gustativo il sapore è più delicato e, per le loro dimensioni, si prestano molto ad essere utilizzate come decorazione dei piatti.

A livello di valori nutrizionali, bisogna tenere in considerazione che a parità di peso contengono più del doppio del colesterolo rispetto alle uova di gallina (ogni 100 grammi di uova di quaglia contengono 844 mg di colesterolo, mentre 100 grammi di uova di gallina ne contengono 372 mg - Fonte Fondazione Veronesi) quindi, bisogna tenerne conto.

Le modalità di cottura

Le uova di quaglia si cucinano come le normali uova di gallina, ma servono maggiori accortezze viste le piccole dimensioni. Possono essere fritte in una padella antiaderente in cui avrete messo un filo d'olio. Attenzione durante l'apertura: il metodo è inserire la punta del coltello nel guscio per circa un centimetro per evitare di perforare il tuorlo. Meglio cuocerle ad una ad una, visto che sono molto delicate. Una volta fritte sono buonissime se appoggiate su una fetta di pane tostato o su una bruschetta.

Photo by Joseph Gonzalez on Unsplash

Come bollire le uova di quaglia

Uno dei metodi più utilizzati per le uova di quaglia è bollirle in acqua. Per cuocerle ci vuole maggiore attenzione perché basta poco per cambiarne la consistenza. 

2 minuti - Se si fanno bollire per 2 minuti l'albume diventerà parzialmente morbido e il tuorlo completamente semiliquido

2 minuti e mezzo - Con questo tempo di cottura l'uovo di quaglia diventerà un classico uovo sodo con il tuorlo morbido e "che cola". 

3 minuti - 3 minuti di ebollizione porteranno l'uovo a uno stato intermedio particolare: sarà praticamente sodo, ma conserverà un punto più morbido nel mezzo, visto che il tuorlo non verrà portato a completa cottura. 

4 minuti - Lasciare l'uovo in acqua bollente per 4 minuti o più lo renderà completamente sodo e indurito. Una volta raffreddato in acqua e ghiaccio si potrà tagliare facilmente a metà.

La conservazione sotto aceto

Dopo essere state bollite per 4 minuti e fatte raffreddare in acqua e ghiaccio, le uova di quaglia possono essere messe in un contenitore pieno di aceto per tutta la notte. Per consumarle basterà togliere il guscio e gustare l'uovo sodo, che avrà assorbito un piacevole gusto acidulo.

La ricetta

Vi abbiamo incuriosito e cercate una ricetta fresca con le uova di quaglia? Vi proponiamo un'insalata con germogli di barbabietola, rafano dai sapori nordici e sofisticati.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags