Blog

Dritte in cucina

Come cucinare il merluzzo. Tutti i modi per prepararlo

Di il

Share
Come cucinare il merluzzo. Tutti i modi per prepararlo
Foto StockFood

Il merluzzo, il cui nome latino è Gadus morhua, è un pesce molto presente sulle tavole italiane. Viene pescato soprattutto nelle acque fredde e profonde dell'Oceano Atlantico settentrionale e i principali produttori mondiali sono Norvegia, Islanda, Irlanda, Regno Unito. Si tratta di un pesce dalle carni bianche, sode e poco grasse. A seconda delle sue lavorazioni prende diversi nomi: baccalà se viene conservato sotto sale intero, o stoccafisso se viene invece essiccato senza testa. 

Come cucinare il merluzzo

Il merluzzo è un pesce molto versatile che si presta a diverse modalità di cottura. La più semplice è al naturale: è sufficiente bollirlo in una pescera per una decina di minuti e servirlo con olio extravergine di oliva o una salsa di pomodoro fresco e basilico. In questo modo ne esalterete il sapore senza eccessi. 

Un'altra cottura "light" di stampo orientale è a vapore nel cestello di bambù, che va posizionato su una pentola di acqua bollente. Per aromatizzare l'acqua si possono utilizzare scorze di limone, zenzero, tè verde o un brodo vegetale.

Tra le ricette preferite dai più piccoli, ma non solo, c'è il merluzzo fritto che rende i filetti croccanti. Si prepara una pastella mescolando con una frusta l'uovo con la farina e aggiungendo un pizzico di sale e l'acqua minerale. I tranci vanno immersi in olio bollente per circa 5 minuti fino a che la pastella non si sarà gonfiata e non risulterà ben dorata. Se li tagliate a pezzetti più piccoli potete ottenere dei golosi bocconcini finger food da infilzare con uno stecchino di legno.

Il merluzzo al forno

Se cercate un piatto leggero e saporito, il merluzzo al forno è una ricetta a cui non potrete più rinunciare. La cottura in forno, infatti, permette di mantenere la giusta consistenza delle carni e consente una presentazione elegante in tavola, perfetta se avete degli ospiti. Si comincia ungendo di olio la pirofila e adagiando il merluzzo.

A questo punto si prepara la panure unendo pan grattato, scorza e succo di limone e la si versa sul merluzzo. In alternativa, potete usare anche le erbe aromatiche per aromatizzare la panure come timo e rosmarino. Se gradite i sapori dolci potete aggiungere dell'uvetta sultanina, leggermente ammollata nell'acqua e poi strizzata oppure delle lamelle di mandorle per un tocco croccantePer la cottura saranno necessari circa 15-20 minuti in forno a 200°

Il merluzzo in padella

Un'alternativa semplice e veloce per cucinare il merluzzo è in padella. Solitamente si usano i filetti che sono un taglio più regolare e facile da cucinare. Per una buona riuscita è importante controllare bene le temperature.

Si mette l'olio o il burro sul fondo e, dopo un paio minuti, quando il grasso si è scaldato bene, si adagiano i filetti di merluzzo infarinati. Si cuociono per circa due minuti e si mettono con delicatezza in un piatto.

Per una ricetta ancora più aromatica, si possono aggiungere, in cottura, una manciata di pinoli. Alla fine si aggiusta di sale e di pepe e si aggiunge del prezzemolo tritato fresco. L'accompagnamento perfetto per il merluzzo in padella è la misticanza oppure le zucchine in carpione che regalano un tocco acido. 

Al cartoccio

Per conservare il gusto delicato del merluzzo si può optare per la cottura al cartoccio, una modalità interessante perché permette di preservare le caratteristiche nutritive dell'alimento e di ridurre i tempi di cottura e i grassi.

All'interno del cartoccio è possibile inserire le erbe aromatiche come il timo e il prezzemolo, il limone e l’aglio. Il cartoccio viene chiuso come un "pacchetto regalo" se il pesce è intero o "a fagottino" se si tratta di filetti.

L'hamburger di merluzzo

E' perfetto per ogni occasione. L'hamburger di merluzzo è uno street food gourmet che "salva" ogni cena con stile. Prepararlo non è difficile, basta frullare nel mixer il merluzzo, il pane ammollato nell'acqua, l'uovo, il sale e il pepe fino ad ottenere un composto liscio. Il "trucco" è l'aggiunta di qualche cucchiaio di corn flakes tritati per legare il tutto. Si friggono gli hamburger fino a che non assumeranno un colore dorato. Sono ottimi da servire nel pane con insalatina fresca e maionese aromatizzata allo zenzero per un tocco orientale. 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags