Blog

Dritte in cucina

Come cucinare le seppie al forno: trucchi e ricette

Di FDL il

Share
Come cucinare le seppie al forno: trucchi e ricette

Si avvicina l'estate e viene sempre più voglia di preparare golosi piatti a base di pesce. Oggi vogliamo parlarvi della ricetta delle seppie al forno, che regala al palato tutto il sapore del mare ma che non richiede particolari abilità in cucina. 

Ma facciamo un passo indietro. Le seppie sono dei molluschi che fanno parte della famiglia dei Cefalopodi, la stessa dei polipi e dei calamari. Ricordate che la seppia fresca ha un bel colore iridescente e non emana odori intensi o spiacevoli. Gli occhi sono di un nero brillante e la sacca del famoso "nero" deve avere un contenuto liquido e non rappreso.

Credit: StockFood - Lowe Cath

Per pulire le seppie si deve individuare con le dita l'osso mollusco, incidere le carni per il lungo e eliminarlo. Vanno eliminati poi i tentacoli e la sacca dell'inchiostro facendo attenzione a non romperla (usatela per risotti saporitissimi!). Si devono, inoltre, togliere occhi e becco corneo.

La ricetta delle seppie al forno

Le seppie sono molto versatili in cucina e sono perfette per condire una pasta o un risotto, per arricchire una zuppa di pesce, oltre ad essere protagoniste di secondi piatti, basti pensare a ricette intramontabili come le seppie con piselli o le seppie ripiene.

La ricetta più semplice e vole in assoluto è quella delle seppie al forno: si puliscono accuratamente le seppie e si lasciano marinare percirca 20 minuti in un mix di olio extravergine di oliva, succo di limone, aglio e prezzemolo. 

Si accende il forno a 200 gradi e, quando sarà caldo, si infornano le seppie, lasciandole cuocere per circa venti minuti. A fine cottura si aggiungono un pizzico di sale, il prezzemolo fresco e un filo di olio a crudo.

La ricetta delle seppie gratinate

Difficoltà bassa ma ottima resa anche per la ricetta delle seppie gratinate. Pulite le seppie e mettetele a marinare nel vino bianco per circa 15-20 minuti. In una ciotola di vetro mischiate il pangrattato, il prezzemolo e l'aglio tritati, i capperi, un filo di olio extravergine e un pizzico di sale. Scolate le seppie, asciugatele con cura e mettetele in una pirofila e copritele con il pangrattato aromatico.

Se volete un piatto ancora più saporito aggiungete anche qualche oliva taggiasca schiacciata. Infornate a 200° per circa 25-35 minuti. Servite in tavola ben calde.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Marco Rossetti Francesca Topi (@la_gola_e_il_cucchiaio) in data:

Le seppie al forno con le patate

Cercate una ricetta già completa che comprenda anche un contorno? Condite le seppie con un composto a base di pangrattato, formaggio grattugiato, olio extravergine, sale, pepe, aglio, prezzemolo, parmigiano.

Mettete le seppie in una pirofila insieme alle patate tagliate a pezzi non troppo grossi e qualche spicchio di aglio. Infornate a 180° C per circa mezz'ora e il gioco è fatto!

La ricetta delle seppie ripiene al forno

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Angelo Caruso (@ilpoetaolegnaosurac) in data:

Da provare, come variante, anche la ricetta delle seppie ripiene al forno, che prevede di farcire le seppie ben pulite con un mix di pangrattato (o mollica di pane grattugiata), prezzemolo e aglio tritati, qualche cappero, uova, olio, acciughe e pecorino. Si infornano le seppie ripiene in una pirofila oleata a 180°C per circa 40 minuti.

La versione semplificata del ripieno è a base dei tentacolini della seppia tritati, uovo, pangrattato, prezzemolo e aglio tritati e un pizzico di peperoncino

Ottimo anche il ripieno "rosso", a base di mollica di pane "colorata" con salsa di pomodoro e basilico fresco, una versione mediterranea perfetta per l'estate.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags