Blog

Dritte in cucina

Come fare un frullato in poche semplici mosse

Di il

Share
Come fare un frullato in poche semplici mosse

Nei primi giorni di caldo (anticipato) avete voglia di qualcosa di fresco e al contempo nutriente per fare colazione, merenda o per un pranzo alternativo?

Un buon frullato può essere la vostra soluzione e prepararlo è incredibilmente semplice.

Se volete sapere come fare un frullato in poche mosse, munitevi di frutta fresca, qualche verdura e ovviamente un frullatore.

Frullato, smoothie, centrifuga, frappè

Facciamo innanzitutto un po’ di chiarezza, il frullato è una bevanda che si ottiene con frutta fresca e latte.

Ci sono poi i centrifugati, concentrati di frutta o verdura realizzati mediante centrifuga; gli estratti, in cui polpa e buccia vengono separati dal succo; i frappè, che oltre alla frutta e al latte - tipici del frullato – vedono l’aggiunta di gelato; e gli smoothie, realizzati con frutta, verdura, acqua e yogurt magro, oppure latte di soia e affini.

Come fare un frullato

Per fare deliziosi frullati di frutta è sufficiente separare la frutta (dalla mele alle banane, dalle pesche alle fragole) dalla buccia, farla a pezzetti o a fettine.

A questo punto si inserisce la frutta nel frullatore assieme ad una buona dose di latte. Noi consigliamo almeno un bicchiere pieno ma la dose è variabile a seconda della densità che si vuole ottenere.

Frullati di frutta e verdura

Nonostante il sapore della verdura sia più adatto a centrifugati ed estratti, privi dunque di latte, è possibile realizzare dei buoni frullati mixando a seconda del proprio gusto sia frutta che verdura (come carote, spinaci…).

Volete provare a realizzare il vostro primo frullato fatto in casa? Iniziate con il frullato di banana e kiwi, è facilissimo!

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags