Blog

Dritte in cucina

Tutto quello che vi serve sapere per mangiare il cocco: dall'apertura alle ricette

Di FDL il

Share
Tutto quello che vi serve sapere per mangiare il cocco: dall'apertura alle ricette
Foto Alex Masters / Flickr

Uno dei frutti tropicali più amati dagli italiani: il cocco fresco è senza alcun dubbio il re dell'estate e della spiaggia, ma è soprattutto una fresca goduria da assaporare tutto l'anno.

Certo, uno dei più grandi dilemmi davanti al quale si trova l'uomo contemporaneo è sempre quello: come si mangia il cocco fresco?

Ovvero come si apre, come si sbuccia e, in ultima istanza, come lo si utilizza in cucina? 

Cerchiamo di rispondere in maniera pragmatica e utile a tutte queste domande.

COME APRIRE IL COCCO

aprire il cocco

Iniziamo con la prima risposta, che poi porta inevitabilmente alle altre. Per aprire il cocco vi servirà un comune cavatappi o un comunissimo cacciavite. Il cacciavite, o il cavatappi, vi serviranno per svuotare dai 3 buchi - detti occhi - l'acqua di cocco al suo interno.

Un consiglio: non buttate l'acqua di cocco. Raccoglietela in un contenitore o un bicchiere filtrandola e utilizzatela in cucina oppure semplicemente bevetela: fa benissimo!

Per aprire il cocco, a questo punto, vi servirà un martello: prendete in mano il frutto, e in maniera attenta ruotatelo mentre date dei colpi secchi con il martello. In questo modo vedrete che inizierà a creparsi la parte centrale e si dividerà a metà.

COME SBUCCIARE IL COCCO VELOCEMENTE

Una volta aperto il cocco c'è ancora una parte difficile da affrontare: bisogna sbucciarlo.

Se vi serve solo per cucinare, o per fare il latte di cocco, fatevi furbi. Mettete in congelatore il cocco per una decina di ore, una volta tirato fuori colpitelo con un martello e vedrete che non resterà più la buccia e avrete solo la polpa bianca pronta da utilizzare. 


Se dovete mangiarlo come frutto, invece, vi converra sbucciarlo da fresco. Tagliatelo a metà e poi dall'interno come in questo video: 

COME CUCINARE IL COCCO

Foto: ©Flickr/Hafiz Issadeen

Il cocco in cucina è molto duttile, anche se molte delle ricette che si trovano prevedono il latte di cocco, che si può fare facilmente usando l'acqua e la polpa del cocco. 

Per altre ricette vi serviranno invece sia il cocco fresco che quello disidratato

IL COCCO NEL FRULLATO
Smoothie tropicali freschi per sentirvi in riva al mare? Basta un frullato con cocco, papaya o mango, e un po' di ananas. Vi sembrerà di essere vicino ai Tropici.

NEL CHUTNEY AL COCCO
Il Chutney è una sorta di conserva fatta di frutta. Sono tantissime le ricette esistenti, molte delle quali richiedono l'aceto per conferire un sapore agrodolce alla salsa. Per il Chutney di cocco invece vi serviranno yogurt, cocco grattuggiato, coriandolo, scalogno, peperoncino e sale. Mettete tutto insieme e usatelo come salsina di accompagnamento per polpette, patate o chips.

palline di cioccolato e cocco

DISIDRATATO PER I DOLCI
Il cocco disidratato è una manna dal cielo per i dolci. Famosissimi i Brigadeiro, dolcetti al cioccolato e cocco tipici del Brasile, ma il cocco disidratato lo potete utilizzare anche per i dolcetti glassati australiani fatti con glassa di lamponi e ricoperti di cocco. 

Come fare per disidratare il cocco in casa? Vi basterà avere una di questi disidratatori da cucina; li trovate facilmente su Amazon o su altri e-commerce.

disidratatore

Segui FineDiningLovers anche su Facebook
 

Tags