Blog

Dritte in cucina

Come pulire le cime di rapa

Di il

Share
Come pulire le cime di rapa
Foto Stijn Nieuwendijk - Flickr

Sono una verdura tipica del Sud e il loro nome è immancabilmente legato alle orecchiette.

Le cime di rapa hanno foglie di un verde brillante e un sapore deciso che regala carattere soprattutto ai primi piatti. Per cucinarle è importante però partire dalla base, cioè da una corretta pulizia.

Cime di rapa: le proprietà

Appartengono alla famiglia delle Cricifere e sono verdure ricche di nutrienti e antiossidanti. Contengono calcio, fosforo, potassio, ma anche magnesio e ferro. Non mancano vitamine come la C, A, B2 e il sulforafano (che conferisce il tipico odore) che ha una funzione battericida. In generale, gli studi dimostrano che hanno proprietà antiossidanti.

Per sfruttare al meglio le loro virtù, meglio consumarle in breve tempo: uno o due giorni dalla data di acquisto.

Come si puliscono le cime di rapa

Mpaola Andreoni - Flickr

Gustose e piccantine, danno un gusto unico a ogni piatto. Scopriamo come pulirle e cuocerle nel modo giusto.

Prima di tutto ricordate che si possono consumare sia le foglie che le infiorescenze (fiori). E' importante scegliere verdure fresche, che alla vista e al tatto si dimostrino turgide e di colore verde brillante, con tanti fiori. Non devono esserci delle parti gialle. 

Per prepararle si comincia lavando con acqua le verdure e tamponendole con un panno pulito per asciugare l'eccesso di acqua. Poi, con delicatezza e con le mani (chi vuole può aiutarsi con un coltellino), si selezionano le cimette, i fiori e le foglie più tenere. Ogni parte dovrà essere di un colore verde intenso.

Eliminate con cura i gambi duri e le foglie più spesse e grandi. Ora le vostre cime sono pronte per essere cucinate con creatività.  

Come si cucinano le cime di rapa

Le cime di rapa sono un ortaggio molto versatile. Il metodo più semplice per renderle adatte a ogni preparazione è sbollentarle per qualche minuto in acqua salata.

In alternativa, per una cottura più delicata, si possono cuocere a vapore, ad esempio nel cestello di bambù tipico della cucina orientale. Ci vorranno circa 10 - 15 minuti circa.

Se le infiorescenze e le foglie sono particolarmente tenere potete cuocerle direttamente in padella per circa 8-10 minuti, saltandole con olio, aglio e peperoncino e aiutandovi, se necessario, con un goccio d'acqua.

Ricette con le cime di rapa 

Gustose e piccantine, sanno dare un gusto particolare a ogni piatto. Tra le ricette che vi suggeriamo ci sono:

  • le orecchiette alle cime di rapa
  • le cime di rapa stufate
  • la pizza rustica con le cime di rapa
  • il pesto con le cime di rapa
  • il risotto alle cime di rapa
  • le cime di rapa con la salsiccia
  • panzerotti con le cime di rapa
  • le cime di rapa saltate con il peperoncino
  • la frittata con le cime di rapa

Le orecchiette alle cime di rapa

Sono una delle ricette più amate della cucina pugliese. Le orecchiette alle cime di rapa riescono a regalare al palato un equilibrio di sapori che va dalla dolcezza del grano alla sapidità delle acciughe.

Per cucinare questo piatto della tradizione contadina si comincia eliminando le foglie esterne e selezionando le foglie interne e il fiore, che andranno lessati per qualche minuto in acqua bollente. Le verdure si scolano e si saltano in padella con olio extravergine di oliva, aglio e un pizzico di peperoncino. Si sciolgono i filetti di acciuga e si spadella a fuoco vivace per 5-10 minuti. 

Le orecchiette, cotte al dente, andranno poi aggiunte nella padella con il soffritto. Il piatto si finisce con un filo di olio extravergine di oliva e un po' di pan grattato per un tocco croccante.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags