Blog

Dritte in cucina

Feste senza glutine: i dolci di Natale glutine free

Di FDL il

Share
Feste senza glutine: i dolci di Natale glutine free
Foto © StockFood / Laniak, Malgorzata

Si avvicina il Natale e chi soffre di intolleranza al glutine o di celiachia, spesso ha difficoltà a scegliere il dolce adatto. Ma non disperate, prima di tutto, in commercio si trovano facilmente farine e prepararti per dolci golosissimi gluten free, a cui basta aggiungere gli ingredienti freschi, come uova, latte o burro.  

Inoltre, è importante, per facilitare la "vita in cucina", chi necessita di una dieta senza glutine conosca le farine senza glutine. Queste farine sono ricavate principalmente da cereali senza glutine, ma anche da legumi, da semi o dalla frutta secca (in questo caso si usa, comunemente, il termine "farina" anche se tecnicamente è impreciso).

Pixabay

Qualche esemio? Tra le farine naturalmente gluten-free che potete utilizzare in cucina vi segnaliamo: farina di riso, farina di mais, farina di amaranto, farina di grano saraceno, farina di miglio, farina di quinoa, farina di sorgo, farina di teff, farina di ceci, farina di fagioli, farina di lenticchie, farina di fave, farina di lupini , farina di soia, farina di fagioli azuki, farina di piselli, farina di castagne, farina di cocco, farina di semi di lino , farina di mandorle, farina di nocciole, farina di carrube, farina di semi di girasole, farina di konjac. Anche l'amido di riso, l'amido di mais e la fecola di patate sono senza glutine.

Dolci di Natale senza glutine: le ricette

Iniziamo con alcune goloso ricette senza glutine perfette per la colazione del giorno di Natale, quando si ha voglia di stare in famiglia e con gli amici. La prima ricetta che vi proponiamo sono i Pancakes di patate dolci che potrete decorare con lamponi o altri piccoli frutti rossi, oppure con l'amata frutta secca cheimpera sulle tavole natalizie.

Per prepararli, mischiate le patate dolci cotte e schiacciate, le uova, la cannella, un pizzico di sale, senzero, cardamomo, fino a formare un a formare una pastella. Friggeteli in padella con olio di cocco. E ora il momento della crema. Mescolate cocco, fichi, semi di girasole, buccia di limone e sale in un mixer finché non assumono una consistenza "briciolosa". Mescolate due terzi delle briciole con yogurt greco e sciroppo d'acero. Ricoprire i pancakes con la crema di yogurt e decorate con il resto delle briciole e dei frutti di bosco.

Un'altra ricetta pass partout sono le Crepes senza glutine. Per un tocco natalizio, unite a questa ricetta base un pizzico di cannella o di spezie tipiche del Natale miste (chiodi di garofano, anice stellato, ecc).

Preparare delle ottime Crêpes senza glutineè molto semplice. bastano farina di riso, farina di mais, un latte vegetale e molta fantasia nel ripieno. Per prepararle, mescolate le due farine con il sale. Aggiungete il latte e sbattere finché il composto non diventa liscio e poi aggiungete il resto del latte e l'uovo. Lasciate riposare 20 minuti. Il tempo di riposo è importante per ottenere ottime crepes. E' arrivato il momento della cottura. Aggiungete il burro a una padella calda, versate la pastella. Il trucco? Girate la crêpe finché sulla superficie non cominciano a formarsi bolle. Servite con marmellate gluten free. La più natalizia? Quella con cioccolato e zucca. 

E ora veniamo a un dolce perfetto per il pranzo di Natale: il Brownie di patate dolci con crema di avocado . Anche in questo caso la ricetta è 100% gluten free e senza burro. Per prepararlo, pelate le patate dolci e tagliatele in piccoli pezzi. Mettete i pezzi su una teglia, spolverate con sale e cannella, aggiungete l'olio d'oliva e mescolate. Cuocete in forno per circa 20 minuti. Mettete le patate dolci cotte in un mixer per formare un puerée e poi unite cannella, olio di oliva, miele, tuorlo, olio di cocco, lievito, cacao e farina di grano saraceno. Trasferite  su una teglia unta d'olio di circa e cuocete per circa 20-25 minuti. Una volta pronto, il brownie può essere decorato con panna montata (facendo attenzione non ci siano residui di glutine nella miscela), frutti rossi e frutta secca. Il tocco finale? Un pizzico di sale per dare ancora più sapore. Il brownie è ottimo anche se accompagnato da una crema dolce a base di avocado.

Siete alla ricerca di un successo assicurato? Allora ecco la ricetta della Torta talpa senza glutine con briciole di quinoa. Potrete portarla in tavola decorando il bordo di "frolla" con un nastro rosso brillante.

Per prepararla si mescola la farina senza glutine per dolci con le noci, il cacao, lo zucchero, il sale ed il lievito in polvere. Se la amate, aggiungete un cucchiaino di cannella per profumare "di Natale" la torta. Poi si impasta il tutto con le uova, il latte ed il burro tagliato a fiocchetti. Si allargano i 2/3 della pasta frolla sul piano di lavoro infarinato con farina senza glutine con un mattarello, si fodera lo stampo alzando anche i bordi e passala per 30 minuti in frigorifero. Il resto della pasta frolla, si impasta il quinoa soffiato e passala anche in frigorifero. Nel frattempo si dividono le uova e si montano a neve gli albumi aggiungendo un pizzico di sale. I tuorli vanno poi sbattuti insieme al quark, lo zucchero, il succo di limone e lo zucchero vanigliato. A questo punto si uniscono gli albumi montati a neve e l'amido, poi versa la crema al quark nello stampo lisciandola con un cucchiaio. La pasta frolla alla quinoa va grattugiata  grossolanamente e distribuita, sbriciolandola con le mani, sulla crema al quark. La cottura e di circa 50 minuti. 

tratta dal libro "Gluten Free d'Autore"

Finiamo con un altro dolce molto interessante e scenografico che, grazie alla purea di fragole, ricorda i colori del Natale: le Frittelle alle mele senza glutine con crema di fragole. Per prepararle, in una coppa di vetro amalgamate il latte con la farina di riso e il lievito fino a ottenere un impasto cremoso. Sbucciate la mela, eliminate il torsolo e tagliatela a rondelle dello spessore di un centimetro. Intingete le fette nella pastella e friggetele in olio di semi a 170 °C, lasciandole dorare da entrambe le parti. Frullate una parte delle fragole con una parte dello zucchero a velo e adagiatele a specchio su un piatto. Scolate le frittelle e asciugatele con cura dall’olio su carta assorbente da cucina. Infine spolverate con lo zucchero a velo e decorate con le restanti fragole fresche e la menta. Potete interpretare le frittelle anche con scaglie di cioccolato, crema alle nocciole e caramello salato oppure accompagnandole con la tradizionale Crema al Mascarpone.

Il marchio Aic

Un punto di riferimento importante, quando si parla di celiachia, è l'Aic, Associazione che da anni studia questo argomento e "guida" le persone con questa patologia verso scelte alimentari più adatte. Inoltre, quando si parla di farine, il problema più sentito è la "contaminazione", cioè la possibile presenza di percentuali di altre farine (contenenti glutine) nelle preparazioni. Ecco perché, se soffrite di celiachia, un ottimo segnale (ma comunque non è un marchio obbligatorio) per sapere se alcuni prodotti fanno per voi sono quelli confezionati e con il "marchio spiga barrata" che sono garantiti senza glutine dall'Associazione.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags