Blog

Dritte in cucina

L'hamburger perfetto: ecco come fare

Di FDL il

Share
L'hamburger perfetto: ecco come fare

Cuocere un hamburger a regola d'arte non è così facile come si pensa. La carne sbagliata, la cottura prolungata, la griglia non adeguata, sono tutti elementi che possono fare del tuo hamburger un ammasso pietroso e immangiabile. Abbiamo chiesto ad un esperto del settore di spiegarci in sei punti come preparare l'hamburger perfetto. 

HAMBURGER: RICETTA

Per fare l'hamburger perfetto non occorrono griglie mastodontiche e carni mirabolanti. Certo, la qualità è importante, ma grazie ai consigli di Giuseppe, patron di Royal Beef, locale specializzato in carni e cotture di qualità, abbiamo raccolto le regole auree per un hamburger perfetto.

  • La carne: la carne dev'essere di qualità. Se è vero che siamo ciò che mangiamo, assicurarci che gli allevamenti da cui ci riforniamo e che finiscono sul banco del nostro macellaio di fiducia adottino un'alimentazione sana, è il primo passo per un hamburger perfetto. Consigliate le percentuali di 70% di carne di manzo e il restante 30% di maiale
  • La forma: il vostro hamburger dovrebbe avere una forma tondeggiante e un'altezza compresa tra i 3 e i 5 centimetri. Utilizzate circa 200-300 gr di carne per avere il più succoso e godurioso degli hamburger.
  • La cottura: arriviamo nel clou. La cottura non dovrebbe superare i 3-4 minuti per lato. La cottura al sangue è la più consigliata, ma non vi giudicheremo se la preferite più "cotta". 
  • Il pane: per servire l'hamburger perfetto occorre un pane altrettanto perfetto. Per questo sono consigliati i panini a base d'olio con una dose generosa di semi di sesamo o papavero
  • Gli accostamenti: l'hamburger perfetto si serve di solito con un'insalatina fresca per rinfrescare la bocca e dei pomodori con un topping a base di vinaigrette alle erbe. I più temerari possono aggiungerci però anche un uovo al tegamino e un po' di bacon croccante.
  • I drink: non c'è storia che tenga: vicino ad un hamburger ci va solo la birra. Possibilmente chiara e fruttata. Un accostamento interessante, se decidete di esplorare il mondo della grigliata, Royal Beef consiglia le costine accompagnate da un gin tonic. Se l'abbinamento vi sembra azzardato, provate a fare una gita fuori porta fino al ristorante di Giuseppe. La freschezza del gin tonic abbinata alla succosità della carne vi sorprenderà.

Volete saperne di più di birra? Qui trovate tutto sul trionfo italiano all'European Beer Star Award.

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags