Blog

Dritte in cucina

Fagiolini: proprietà, caratteristiche e ricette per l'estate

Di FDL il

Share
Fagiolini: proprietà, caratteristiche e ricette per l'estate
Foto Pixabay

Fagiolini, cornetti, fagioli mangiatutto: sono tanti i nomi con cui vengono chiamati questi legumi dal colore verde brillante. Originari dell'America, si sono poi diffusi in tutta Europa. "Tecnicamente" sono i baccelli non maturi del fagiolo (Phaseolus vulgaris), che fa parte della famiglia delle Leguminose Papilionaceae. Hanno meno calorie dei legumi e un grande contenuto d'acqua, ecco perché spesso vengono considerati, per le loro caratteristiche, degli ortaggi. 

La loro stagione è proprio l'estate, quando si trovano freschi e saporiti sui banchi dei supermercati e dei fruttivendoli.

Lessati o cotti al vapore, conditi con un filo d'olio a crudo o fatti saltare in padella, sono protagonisti di tante ricette leggere. Per il loro sapore dolce e delicato, sono spesso amati anche dai bambini. 

Fagiolini: le proprietà nutrizionali

Pixabay

I fagiolini sono ortaggi poco calorici, hanno un alto potere saziante e sono molto digeribili. 100 grammi di prodotto apportano circa 31 calorie suddivise così:

  • 7,13 g di carboidrati
  • 1,82 g di proteine
  • 0,34 g di lipidi
  • 3,4 g di fibre

I fagiolini contengono vitamina C, vitamina A e vitamina K, magnesio, fosforo, potassio, calcio, ferro, zinco e manganese. Hanno inoltre un buon contenuto di antiossidanti, come il betacarotene e la luteina. 

Idee per cucinare i fagiolini

Pulire i fagiolini è molto semplice: è sufficiente eliminare le estremità spezzandole con le mani. Tirando il picciolo, potrete asportare anche il "filamento" che corre lungo il baccello, che può risultare duro e legnoso. Una volta puliti, sciacquateli sotto l'acqua corrente fredda. 

Il modo migliore per cuocere i fagiolini è al vapore, in modo che non perdano le loro proprietà nutrizionali. C'è chi preferisce bollirli, in modo che diventino più teneri. In entrambi i casi, sono ottimi conditi con olio e limone oppure con olio e peperoncino.

Se cercate sapori più intensi, una volta cotti a vapore o bolliti, possono essere fatti saltare in padella con un filo d'olio extravergine e uno spicchio d'aglio. 

Potete cuocere i fagiolini anche direttamente in padella se preferite una consistenza più tenace e croccante, aggiungendo acqua calda o brodo vegetale.

La ricetta perfetta per l'estate è l'insalata di fagiolini. Si comincia lavando e mondando i fagiolini, che vanno poi fatti cuocere in acqua salata con il bicarbonato per circa 10 minuti. Si scolano, si tuffano subito in acqua gelata e si scolano. Si scalda il burro cin una pentola capiente, si aromatizza con gli aghi di rosmarino e si uniscono i fagiolini, muovendo la padella per qualche secondo. Si insaporisce con sale e pepe e si serve tiepida. 

Se siete alla ricerca di qualcosa di più particolare, provate i Fagiolini stufati con pak choi e coriandolo, ricetta che proviene dal Vietnam gradevolissima anche per i palati europei. Per prepararla, lavate e mondate i fagiolini, poi fateli sbollentare al dente in acqua salata per ca. 5 minuti. Scolateli, raffreddateli con acqua fredda e fateli sgocciolare. Sbollentate e scolate anche i pak choi. Fate saltare le verdure per qualche minuto nell'olio caldo aromatizzato con aglio e coriandolo. Condite con salsa di soia per dare sapore. Trovate la ricetta completa qui.

La ricetta vegana da non perdere è quella che unisce i fagiolini a tofu e melanzane. Per preparare questo goloso piatto - che però non contiene alcun ingrediente di origine animale - si fanno soffriggere le melanzane per 5-7 minuti in padella con l'olio e, una volta che saranno morbide, si aggiungono i cubetti di tofu e i fagiolini precedentemente sbollentati. Si impiatta aggiungendo i semi di sesamo e accompagnando con una ciotola di profumato riso basmati. Trovate la ricetta completa qui.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags