Blog

Dritte in cucina

Involtini Primavera: la ricetta e il procedimento, foto comprese

Di FDL il

Share
Involtini Primavera: la ricetta e il procedimento, foto comprese

Abbiamo già avuto modo di parlarne: la cucina cinese è molto più complessa e sfaccettata di quanto crediamo. Eppure gli involtini primavera - per quanto abusati, imitati e maltrattati - rimangono uno dei piatti che amiamo di più. Merito del primo, croccante morso? Della sensazione del ripieno tiepido in bocca? Di quel profumo di fritto che sale dal piatto portato in vola?

Comunque sia, gli involtini primavera sono una ricetta facile e veloce da fare a casa. Qui trovate la ricetta completa di questa ricetta che ha anche il vantaggio di essere completamente vegana. Se però volete ulteriori consigli, qui vi diciamo (e vi mostriamo con le fotografie) tutto quello che c'è sa sapere sugli involtini primavera vegani.

I suggerimenti ci sono arrivati da BA Asian Mood, il ristorante cinese di via Ravizza a Milano che propone una cucina fusion che riesce a coniugare sostanza e raffinatezza.

NON AVERE FRETTA

La ricetta è sì semplice e veloce, ma alcune preparazioni vanno fatte in anticipo. Gli spaghetti di soia vanno bolliti e poi sciacquati con acqua fredda, avendo cura (prima o dopo la cottura) di tagliuzzarli in piccoli pezzi.

Importante anche lasciar riposare almeno un paio d'ore tutto il ripieno prima di farcire gli involtini.

I DETTAGLI CHE FANNO LA DIFFERENZA

Nonostante quello che si pensa, la materia prima è fondamentale. Meglio usare una pasta Spring Home congelata: contiene frumento, acqua e olio di cocco ed è molto meglio della sfoglia di riso (usata negli involtini vietnamiti) perché trattiene meno olio e rimane più soffice.

Altro dettaglio che sembra superfluo e invece è fondamentale, bagnarsi il dito con albume per chiudere gli involtini primavera.

VARIANTE ONNIVORA ...

Non solo verdure, una variante semplicissima è quella con il gambero. Prendete 300 grammi di gambero e mescolate con 8 g di fecola di patate (a mano se avete forza, con l'impastatrice se non ne avete o siete semplicemente pigri). Aggiungete 7 grammi di zucchero e 8 grammi di sale, cubetti di ghiaccio per "sfibrare" la carne e lasciate andare 5 minuti finché non diventa "spumoso", quasi schiumoso.

... E VARIANTE SANA

Evitare la frittura? Assolutamente concesso. 170/180 °C in forno ventilato e avrete ottenuto degli involtini primavera al forno che come sapore non hanno nulla da invidiare a quelli fritti.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags