Blog

Dritte in cucina

Nocino fatto in casa, per la ricetta originale bastano 4 passaggi

Di FDL il

Share
Nocino fatto in casa, per la ricetta originale bastano 4 passaggi

Preparare il nocino fatto in casa secondo la ricetta originale può essere più semplice di quanto si pensi. Per fare in casa il nocino, bevanda tipica della zona di Modena ma diffusa in tutta Italia, bisogna prima di tutto procurarsi l’ingrediente principale: la noce più conosciuta, la Junglans Regia, da raccogliere non ancora matura. La ricetta originale del nocino - e con essa la tradizione - vuole che le noci del nocino si raccolgano la notte di San Giovanni, il 24 giugno, arrampicandosi scalzi sull’albero e staccando i frutti a mano, uno per uno, senza intaccare la buccia. L’utilizzo di arnesi in metallo, infatti, rischia di far ossidare le noci, compromettendo la riuscita del liquore.

Quante noci si devono usare, secondo la ricetta originale del nocino? Circa un chilo, che corrisponde a 33-35 noci. L’importante, sempre per amor di tradizione, è che siano in numero dispari.

NOCINO FATTO IN CASA: COME PREPARARLO SECONDO LA RICETTA ORIGINALE

1) Pulite le noci con un panno umido e fatele asciugare, tagliatele in quattro e riponetele in un grande barattolo di vetro (che non deve avere guarnizione in gomma), aggiungendo 800 grammi di zucchero bianco.

2) Mescolate il tutto, chiudete il barattolo e mettetelo in una zona soleggiata, per un paio di giorni.

3) Passato questo periodo, versate nel barattolo un litro di alcool 95° e mescolate: il recipiente va messo in casa, se possibile davanti a una finestra esposta al sole. Dovete attendere almeno 60 giorni, mescolando di tanto in tanto il contenuto.

4) Filtrare con un panno pulito e imbottigliare.

ALCUNI TRUCCHI EXTRA PER IL NOCINO

La scelta dei recipienti è molto importante: bottiglie dal vetro spesso e scuro, oppure piccole botti in legno di rovere, trattate per la conservazione di liquori. Per la stagionatura del liquore, scegliete un luogo buio e fresco. Il nocino si può assaporare fin da subito, ma i buongustai aspettano un anno, in modo che la bevanda si aromatizzi come si deve.

Questo procedimento di base può essere migliorato con qualche piccolo trucco. Insieme all’alcool, per esempio, potere aggiungere degli aromi. Si va molto a gusto, ma quelli più utilizzati sono bacche di ginepro e chiudi di garofano, da usare con moderazione. Molto importante, inoltre, il tempo di macerazione delle noci in alcool: due mesi è il periodo minimo, ma, se non avete troppa fretta, aspettate tre o quattro mesi. Suggerimento finale per la filtrazione: utilizzate un panno grezzo. Se è stato prima lavato con detersivo, sciacquatelo più volte in acqua tiepida, e poi strizzatelo per bene.

Il nocino fatto in casa, preparato secondo la ricetta originale, è pronto: ora non resta che gustarlo, brindando alla salute!

Guarda anche "Come fare il Limoncello fatto in casa"

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags