Blog

Dritte in cucina

Gialla, bianca o taragna. Le varietà della polenta e le ricette per l'inverno

Di FDL il

Share
Gialla, bianca o taragna. Le varietà della polenta e le ricette per l'inverno
Foto © StockFood / Giulia Verdinelli Photography

La polenta è un alimento composto da acqua e farina di cereali (di vari tipi) che viene cotta a lungo fino a diventare un composto denso e cremoso.

Solitamente la polenta classica è quellagialla a base di farina di mais (dalla pianta Zea mays). Si tratta di un piatto "povero" e di origine contadina ma che diventa un'ottima base per un pranzo o una cena golosa, baste che venga arricchita con formaggi, funghi o accompagnata da salumi e carni. 

Le tipologie di polenta

Esistono molti tipi e "colori" di polenta. Tra tipi di polenta vi ricordiamo: la polenta "nera", preparata con farina di grano saraceno macinata a grana medio-grossa. Il suo sapore è  deciso e aromatico, facile da riconoscere. Perferra in abbinamento con le carni. La polenta di mais giallo è la più classica. Può essere bramata, cioèmacinata a grana grossa (perfetta per una polenta densa e "grezza") oppure gialla fioretto, caratterizzata da una fine e sottile, più veloce da cuocere.

Tra le più saporite c'è la polenta taragna, che si ottiene mixando la farina integrale di granturco a quella di grano saraceno a grana media. Si accompagna con formaggi, burro e pangrattato.

La polenta bianca

La più delicata è la Biancoperla, varietà di mais bianco, con granella di grandi dimensioni e di colore perlaceo, dal sapore dolce e leggero, senza "punte". 

La polenta fritta 

Per preparare la polenta fritta, usata gli avanzi della polenta del giorno prima, che avrete messo in una teglia (sarà anche un ottimo modo per non sprecare il cibo).  Tagliate la polenta a fette spesse circa mezzo centimentro la polenta. Friggete in olio e burro in una padella antiaderente, circa 3-4 minuti per lato. L'esterno deve diventare croccante. Aggiustate di sale e pepe, e servite la polenta fritta ben calda come contorno. 

La polenta con salsiccia

Per preparare la polenta con salsiccia, fate rosolare la salsiccia in padella con un filo di olio, togliendo il budello. Sfumate con il vino rosso e lasciate evaporare l'alcol. Aggiungete la passata di pomodoro e lasciate restringere. Preparate la polenta e accompagnatela con il sugo di salsiccia. Potete servire la polenta in comode cocottine di terracotta, mettendo sopra due o tre cucchiai di sugo: sarà un piatto tradizionale e allo stesso tempo ben presentato! Se siete dei veri golosi, potete aggiungere la fontina alla polenta, prima di arricchirla con il sugo di salsiccia. 

La polenta con funghi

Pixabay

Per preparare la polenta con i funghi, tagliate a fette sottili i funghi champignons, i porcini e i funghi pleurotus (o orecchioni) e i finferli. Saltateli in una padella antiaderente il burro con l'olio e gli spicchi di aglio. Fate soffriggere per circa 10 minuti, fino a che i funghi non saranno appassiti. A fine cottura, aggiustate di sale e pepe e mettete il prezzemolo tritato. Accompagnate i funghi con la polenta. Se preferite una presentazione gourmet, mescolate i funghi direttamente nella polenta, mettete in una cocottina di terracotta, aggiungete formaggio grattuggiato e gratinate in forno.

La polenta istantanea 

La polenta istantanea è perfetta per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto della polenta. La farina viene sottoposta a una pre-cottura a vapore che le conferisce la velocità di cottura. Basteranno quindi una cottura breve per prepararla, dagli 8 ai 10 minuti in acqua bollente. 

La polenta con formaggio

La polenta con formaggio è una delle ricette più golose in assoluto. Cuocete la polenta in acqua bollente, aggiustate di sale e, circa 5 minuti prima della fine della cottura, aggiungete il burro e i formaggi a pezzetti. Vi consigliamo la toma e la fontina. Quando la polenta sarà pronta e i formaggi ben sciolti, versatela in una ciotola di ceramica e servite con il mestolo. Servite la polenta "concia" ben calda.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags