Blog

Dritte in cucina

La cucina fusion del ristorante Shinto di Roma

Di il

Share
La cucina fusion del ristorante Shinto di Roma

In centro a Roma il ristorante Shinto propone dal 2006 una cucina giapponese che potremmo definire 2.0.

Le classiche ricette niponniche, con una particolare predilezione per i crudi, sono infatti piacevolmente contaminate da tecniche di preparazione ed ingredienti occidentali, spesso mediterranei.

È così che, in una cornice minimal-chic, escono scenografici piatti in cui il salmone viene affiancato dai funghi pioppini, mentre la spigola ben si sposa sia con la cipolla rossa che con lo zenzero

Essenziali e al contempo creative, ecco tre ricette fusion del ristorante Shinto di Roma.

Le ricette fusion del ristorante Shinto di Roma

Wild garden sashimi

I classici filetti spessi di pesce crudo si arricchiscono in questa ricetta di aglio fritto e funghi pioppini. 

Infine il sashimi di salmone firmato Shinto viene guarnito con germogli freschi, per un risultato finale che gioca piacevolmente sul contrasto di consistenze e sapori.

La ricetta del Wild garden sashimi.

Ebi-green line maki

Uno dei piatti più amati della cucina giapponese con influenze occidentali: l'uramaki con gambero fritto

Nella ricetta di Shinto vengono impiegati per questo maki dei gamberi argentini e, come topping finale, è previsto un tocco mediterraneo: una tartare di pomodoro.

La ricetta dell'Ebi-green line maki.

Usuzukuri bass flowers

Spigola raw per avvolgere le scaglie di patate fritte e, come condimento, una particolare salsina fatta con cetriolo, succo di limone, cipolla rossa e tanto altro. Creatività con pochi ingredienti.

La ricetta dell'Usuzukuri bass flowers.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags