Blog

Dritte in cucina

Ricetta della tahina fatta in casa, salsa di sesamo per l'hummus e non solo

Di FDL il

Share
Ricetta della tahina fatta in casa, salsa di sesamo per l'hummus e non solo

Siete lì lì pronti per fare il vostro gustosissimo hummus e vi rendete conto che non avete la tahina? Non disperatevi: la tahina fatta in casa è più semplice di quello che pensate.

COS'È LA TAHINA

La tahina è una salsa di sesamo, molto cremosa, che viene usata in alcune preparazioni mediorientali, proprio come l'hummus, e nella cucina indiana, ma che è ottima anche come condimento per le verdure, per le insalate e per arricchire i panini.

Essendo composta praticamente solo da sesamo, la tahina è un'emulsione vegana, piena di sostanza nutritive benefiche come magnesio, ferro, vitamine B, D, E. Inoltre la sesamina contenuta aiuta a diminuire il colesterolo nel sangue. 

Le calorie? Per la tahina fatta in casa, quindi realizzata solo con sesamo e olio, si parla di circa 600 calorie per 100 grammi. 

Insomma, la tahina in cucina è preziosa, ma spesso è difficile trovarne di buona nei supermercati, e se non si ha un negozio con articoli etnici a portata di mano può essere complicato procurarsela. La soluzione dunque è armarsi di padella, frullatore, semi di sesamo, olio e poco altro. 

LA RICETTA DELLA TAHINA FATTA IN CASA

Gli ingredienti per la tahina sono sostanzialmente due: semi di sesamo e olio. Può essere olio di vinaccioli, di sesamo, e se proprio non avete altro anche olio d'oliva. Basta che sia un olio abbastanza leggero. 

Nel video qui sotto le dosi sono: 400 grammi di semi di sesamo, 90 grammi di olio, sale q.b.

Per fare la tahina in casa dovrete mettere i semi di sesamo in una padella asciutta e saltarli fino a quando non diventeranno appena appena dorati. 

Attenzione: i semi di sesamo si bruciano con molta facilità quindi non distraetevi.

In seguito metteteli nel frullatore, ma prima lasciateli raffreddare un po'. 

Iniziate a frullarli, e quando i semi inizieranno ad essere polverizzati aggiungete l'olio, un olio dal gusto neutro e leggero. 

Frullate ancora fino a quando non si trasformerà in una crema.

Per facilitare l'emulsione potete aggiungere anche un po' di limone, o di aglio pestato nel mortaio se preferite. 

TAHINA FATTA IN CASA: CONSERVAZIONE

Come tutte le salse fatte in casa, anche la tahina non avrà lunga vita, non avendo conservanti al suo interno. Per conservarla al meglio e più a lungo, però, possibile mettetela in dei barattolini di vetro, o in contenitori ermetici, e mettetela in frigo. 

In questo modo potreste poterla usare per qualche giorno, a meno che non la finiate tutta prima ovviamente. 

 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags