Blog

Dritte in cucina

Yogurt greco fatto in casa e siete subito a Mykonos

Di FDL il

Share
Yogurt greco fatto in casa e siete subito a Mykonos

Una merenda golosa e facile da preparare anche in casa ha il sapore dello yogurt greco fatto in casa. Ottimo spezza fame da abbinare alla frutta fresca o con il miele assieme a qualche gheriglio di noce, lo yogurt greco fatto in casa è amatissimo da chi è attento alla linea ma non vuole rinunciare a un cibo appagante e gustoso.

La sua consistenza, più compatta di altri tipi di yogurt, non dipende da qualche tipo particolare di fermento lattico e nemmeno sono diversi i tempi di fermentazione. Lo yogurt greco è più sodo grazie al processo di colatura, un processo che richiede davvero pochi accorgimenti: ecco allora come preparare lo yougurt greco fatto in casa, senza dover ricorrere alla yogurtiera.

Per fare un primo tentativo di yogurt greco fatto in casa si può partire con dello yogurt confezionato.

Come fare lo yogurt greco in casa con yogurt confezionato 

  1. Prendere una ciotola di media grandezza e poggiarvi sopra un colino metallico con le maglie fini. Foderare il colino con una garza oppure con uno strofinaccio bianco e perfettamente pulito che farà da ulteriore filtro.
     
  2. Fare attenzione che il colino non tocchi il fondo della ciotola perché lì si raccoglierà il siero. Versare 500 grammi di yogurt bianco magro (senza aromi e fermenti particolari) e lasciare a colare per 2 ore, fino ad massimo 4 /8 ore. Più tempo durerà la colatura più lo yogurt risulterà sodo.
     
  3. Una volta trascorso il tempo necessario sollevare la garza o lo strofinaccio dal colino facendo attenzione a non far toccare lo yogurt ottenuto con il siero colato. Quello raccolto nello strofinaccio sarà lo yogurt greco pronto per essere mescolato con della frutta a pezzettoni oppure con della marmellata o ancora con un cucchiaino di miele.

Come preparare lo yogurt greco in casa con uno yogurt home made

Fare lo yogurt greco in casa partendo da uno yogurt home made richiede un paio di passaggi in più e in questo caso potrebbe fare comodo un termometro da cucina.

  1. Mettere un litro di latte intero in una pentola e accendere il fuoco a fiamma media. Spegnere appena il latte comincia a bollire, eliminando la pellicola che si forma sulla superficie. Il latte deve raggiungere la temperatura tra 38 e 40°, senza il termometro basterà immergere un dito: deve scottare ma essere sopportabile. In media bisognerà aspettare circa 20-30 minuti.
     
  2. Una volta che il latte sarà alla giusta temperatura si possono aggiungere due cucchiai di yogurt bianco, senza coloranti e frutta, meglio se con fermenti lattici vivi.
     
  3. Versare il composto ottenuto in un contenitore di vetro chiuso ermeticamente e avvolgere tutto in una coperta che andrà tenuta in luogo caldo oppure nel forno dopo averlo scaldato per circa un minuto e poi spento lasciandolo con la luce accesa.
     
  4. Il contenitore non va toccato per almeno 6 ore, ma possono essere necessarie fino a 10 per ottenere un bel composto sodo.

A questo punto lo yogurt greco fatto in casa è pronto può essere colato come spiegato prima. 

Tags