Blog

Food & Drinks

Acqua di acero, il nuovo superfood da conoscere

Di FDL il

Share
Acqua di acero, il nuovo superfood da conoscere

Pensavate di essere aggiornati sulle tendenze del mondo food solo perché mettete le bacche di goji nel kefir, o mangiate insalate di cavolo nero con anacardi? Preparatevi a ricredervi. L'ultimo superfood a diventare trend gastronomico si chiama acqua di acero.

Si ottiene dalla linfa dell'albero di acero, prima che venga bollita per diventare sciroppo d'acero, con il quale l'acqua ha in comune la dolcezza, anche se decisamente meno intensa. Ma perché viene definito superfood, ovvero cibo con un alto contenuto di nutrienti (vitamine, fibre, minerali) a fronte di un apporto calorico quasi sempre contenuto?

Immagine: Chiot's Run/Flickr

 

ACQUA D'ACERO VS ACQUA DI COCCO

Compariamo l'acqua di acero con un altro superfood, l'acqua di cocco: quella di acero contiene la metà di zucchero di quella di cocco, ma circa lo stesso contenuto di elettroliti e minerali, non contiene grassi - a differenza dell'altra che ne ha qualche traccia - e ha la metà delle calorie, 30 per 355 ml.

 

BENEFICI DELL'ACQUA DI ACERO

Oltre a un altissimo contenuto di calcio, va segnalata la presenza del manganese, un antiossidante che aiuta a regolare la presenza dello zucchero nel sangue e la funzione tiroidea, oltre a facilitare l'assorbimento dei nutrienti e lo sviluppo osseo. Vi basta?

 

COME CONSUMARE L'ACQUA DI ACERO

Se pensate che berla e basta non sia sufficientemente hipster, potete aggiungerla a smoothies, cocktail, porridge.

 

In cerca di superfood? Qui ne trovate altri 12

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags