Blog

Food & Drinks

Aglio elefante, di cosa si tratta?

Di il

Share
Aglio elefante, di cosa si tratta?
Foto JEFFREY W/FLICKR

Avete mai sentito parlare dell'aglio elefante? Cos'è esattamente? È solo una versione gigante del comunissimo aglio? Come si può usare?

Scoprite con Fine Dining Lovers tutta la bontà e la particolarità dell'aglio elefante.

Cos'è l'aglio elefante?

Potreste essere sorpresi nello scoprire che questo grande bulbo non è nemmeno imparentato con l'aglio. L'aglio elefante appartiene infatti alla stessa famiglia dei porri e possiede un sapore molto più delicato, anche se simile, rispetto all'aglio tradizionale.

L'aglio elefante è generalmente composto da soltanto sei spicchi per bulbo.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @odlarlina in data:

Come si utilizza l'aglio elefante?

Grazie al suo sapore agliato particolarmente delicato, l'aglio elefante è un ottimo ingrediente per piatti crudi, salse e vinaigrette. Data la sua dimensione, può anche essere arrostito e affiancato ai frutti di mare, alle carni bianche e rosse.

Di seguito alcune ricette che prevedono l'ultizzo di aglio ma che con l'aglio elefante potranno risultare più leggere e certamente piacevoli. Lasciatevi ispirare: 

Aioli aromatizzata

Se considerata l'aioli troppo forte, provate a sostituire l'aglio con l'aglio elefante. In questa ricetta c'è anche un pizzico di galangal per un giusto tocco orientale.

Aglio (elefante), olio, peperoncino

Aglio, olio, peperoncino (verde). Un classico rivisitato da uno chef come Andrea Berton? Se l'aglio vi spaventa, provate a sostituirlo con l'aglio elefante per una versione certamente più dolce.

Aglio elefante grigliato

La dimensione dell'aglio elefante e la sua dolcezza lo rende perfetto per essere griglianto. Ci spiega come fare Cooking on the Weekends.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags