Blog

Food & Drinks

Andrea Larossa, 5 piatti iconici del ristorante Larossa

Di il

Share
Andrea Larossa, 5 piatti iconici del ristorante Larossa
Foto Sara d’Incalci

Nel mondo dell'enogastronomia, le Langhe possono essere considerate un piccolo stato indipendente con caratteristiche uniche rispetto ad ogni altro territorio, vicino e lontano, pur ricco di tradizioni. 

In un'area relativamente ridotta vediamo infatti nascere eccellenze apprezzate ed ambite in tutto il mondo, dai vini pregiati al tartufo bianco. Non solo: qui si concentra una quantità di ristoranti stellati Michelin davvero molto alta. 

E di questo "stato del gusto", Alba è sicuramente la capitale. Qui si trova infatti il ristorante Piazza Duomo, tre stelle Michelin e sedicesimo nella classifica 2018 del World's 50 Best Restaurants. Ma non solo, tra queste colline c'è un'altra tappa obbligata per gli amanti dell'alta cucina. Si tratta del Ristorante Larossa, 1 stella Michelin, che lo chef Andrea Larossa gestisce con sua moglie Patrizia Cappellaro

Nella sua cucina, lo chef Larossa gioca e riflette sui diversi ingredienti, del territorio e non solo, per creare piatti più che mai attuali e sempre attenti al sapore. 

Di seguito vogliamo allora presentarvi cinque scatti che, ci scommettiamo, riusciranno a farvi venire fame: si tratta di cinque piatti iconici dal menu del ristorante Larossa, raccontati dallo chef. 

Andrea Larossa | I piatti dal menu del ristorante Larossa

Che Gnocco! Gnocco ripieno di gorgonzola dolce, creme autunnali e finferli.

Un piatto che vuole celebrare la stagione autunnale, quella in cui le Langhe esprimono le loro eccellenze migliori. Ecco allora il territorio rappresentato dai funghi, dalle castagne, dalla mela verde e persino dal gorgonzola, un vero e proprio assaggio d’autunno piemontese. 

Carnaroli Acquerello mantecato alla cipolla rossa di Acquaviva, kumquat, capperi e scampo.

Un piatto che gioca con ricordi e sapori d’infanzia dello chef, quando la nonna gli preparava le arance con olio, sale e un pizzico di peperoncino. In questo risotto troviamo la dolcezza della cipolla di Acquaviva e l’acidità del kumquat - un mandarino cinese - stemperata dall’unione con l’olio e la parte salina data dal cappero. Il tutto arrotondato dal gusto di un grande prodotto come lo scampo.


Petto di piccione, amarene, wasabi, shiso rosso.

Una carne nobile come quella del piccione incontra la forte piccantezza del wasabi, resa comunque più docile dal connubio con le amarene, che hanno lo scopo di arricchire e bilanciare il sapore finale del piatto.

Capasanta, chutney di prugne al pepe rosa e origano cubano.

Le prugne e l’eccellenza delle capesante il cui gusto delicato viene accentuato dagli aromi del pepe rosa e soprattutto dell’origano cubano, una spezia dalla freschezza spiccata grazie a foglie particolarmente ricche di linfa.


Anatra laccata all’arancia e cipollotti.

Portiamo l’anatra in Oriente declinandola alla maniera “pechinese”, laccandola quindi con salsa di soia ma anche con il suo fondo e con l’arancia, il cui sapore amaro unito a quello del cipollotto trasforma questo piatto in un viaggio sensoriale, ancor prima che geografico.

Volete provare a cimentarvi nella realizzazione di tre piatti da veri esperti? Qui tre ricette firmate da Andrea Larossa.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags