Blog

Food & Drinks

Anice: ecco come abbinarlo in maniera impeccabile

Di il

Share
Anice: ecco come abbinarlo in maniera impeccabile

L'anice è una pianta nativa del Mediterraneo dell'est e del Sud-ovest asiatico, di cui sia i semi che i fiori sono ampiamente impiegati per cucinare. Ha un gusto dolce, molto simile a quello di semi di finocchio con un leggero retrogusto di menta e liquirizia. Non stupitevene: l'anice appartiene infatti alla stessa famiglia di piante aromatiche di erba e liquirizia, che contengono a loro volta una sostanza chiamata anetolo

Si tratta di un composto aromatico dal potere dolcificante ben 13 volte superiore al saccarosio, che viene usato per aromatizzare bevande alcoliche, in pasticceria e nella stagionatura dei cibi, ma anche nei prodotti per l'igiene orale.

Ecco dunque una serie di food pairing con l'anice e alcuni consigli per abbinare il gusto dei semi con alcuni (insospettabili) ingredienti per dar vita a dei piatti davvero memorabili. 

ANICE: ABBINAMENTI CLASSICI

 - Anice e agrumi: Per conferire un twist di gusto e aroma a una delle insalate invernali più apprezzate, provate ad abbinarla con un po' di anice. Se volete renderla ancora più intensa, optate per un dressing a base di olio extravergine di oliva, la barba del finocchio, succo di arancia, sale e pepe. Se invece cercate una bevanda dissetante, provate ad aggiungere qualche seme di anice alla vostra spremuta. 
- Anice e ananas: L'anetolo esalta la dolcezza e le note di vaniglia dell’ananas; vale la pena provarli insieme in un carpaccio condito con olio, sale e pepe. 
- Anice e menta: Le note aromatiche e balsamiche della menta sono potenziate dalla dolcezza dell’anice. 
- Anice e fico, anice e cocco e anice e melone sono tutti abbinamenti ben riusciti. Si possono provare in frullati, gelati e dessert. 
- Anice e carota: Probabilmente uno degli abbinamenti migliori, anche se non tra i più ovvi. La dolcezza dellle carote si sposa alla perdezione quella dei semi di anice o dell'anice stellato. 
- Anice e caffé: Molti liquori a base di anice vengono serviti insieme a qualche chicco di caffè aggiunto al bicchiere. Questo perché caffé e anice è un abbinamento tra i più classici (e buoni). 

ANICE: ABBINAMENTI ORIGINALI

- Anice a formaggio di capra: Sicuramente uno degli abbinamenti più riusciti. I formaggi di capra si caratterizzano per un gusto morbido e aromati e si sposano alla perfezione con un filo di olio al finocchio e liquirizia. Provate anche ad abbinarli a conserve che contegano già qualche seme di anice, che esaltano il sapore di latte del formaggio di capra e ne mitigano la componente un po' selvatica. 
- Anice e frutti di mare: Accostamento insolito, ma vincente. La sapidità dei frutti di mare si compensa con la dolcezza dei semi di finocchio che ricordano un misto tra aneto, anice e cumino con leggere note di liquirizia. Qualche idea per usarli? Provate ad aggiungere qualche seme di anice schiacciato durante la preparazione della maionese e usatela per accompagnare i vostri secondi di pesce.
- Anice e agnello: La dolcezza della carne d’agnello si sposa alla perfezione con quella della liquerizia e dell’anice. Se volete fare del vostro cous cous di agnello un piatto indimenticabile, provate ad aggiungere un pizzico di semi di anice alle altre spezie e usatele per la marinatura della carne.
- Anice e ostriche: anche questo è un raffinatissimo pairing, che combina il sapore salmastro di scoglio marino e la dolce freschezza dell’anice.

ANICE: GLI ABBINAMENTI DEGLI CHEF

Una delle migliori interpretazioni dell'anica di sempre è il Seared Salmon with Anise-Cucumber Salad, servita dallo chef Andrea Reusing al Durham Hotel di Durham, nel North Carolina.

Anche lo chef stellato Koldo Rodero del Rodero Restaurant di Pamplona ha incluso quasi tutti gli ingredienti contenenti anetolo nel suo menu e quelli che con l'anice vanno d'accordo, come il suo piatto Ostriche con aloe vera, nuvola di finocchio, granita di anice e lime. 

Chef Francesco Apreda del Ristorante Hassler di Roma è solito usare i semi di anice per aromatizzare il suo pane, conferendogli una sapidità inaspettata e una freschezza pungente. I canestrelli all'anice sono dei biscottini che contengono dei veri e propri "grains d'anis" e che sono molto famosi in Francia; perfino Alain Ducasse li ha inseriti nel suo Grand Livre de Cuisine Méditerranée. Ultimo, ma non ultimo le patate più originali mai create, a firma ovviamente di René Redzepi: patate con anice e cioccolato. 

ANICE: ABBINAMENTI CON LIQUORI

I piatti a base di anice funzionano molto bene quando sono abbinati in maniera armonica a bevande o cocktail che contengano questo ingrediente. Prendete ad esempio la Sambuca, il Mistrà o l'Assenzio, celebri in tutta Europa, o l'Anicetta della Silla in Italia, il Pastis e l'Anisette in Francia, il Raki turco, l'Ouzo in Grecia e, per finire, l'Arak


 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook