Blog

Food & Drinks

6 insoliti cibi bianchi per foodies curiosi

Di il

Share
6 insoliti cibi bianchi per foodies curiosi
Foto Shutterstock

Dicono di "mangiare l'arcobaleno", ma c'è un colore che spesso dimentichiamo: il bianco. Naturalmente, quando pensiamo al cibo bianco, la maggior parte di noi tende a metterlo in relazione ai temibili carboidrati, come patate bianche, riso, pane bianco e una gamma infinita di prodotti a base di farina bianca.

Ma i cibi bianchi non devono essere per forza cattivi. Basti pensare ai ceci, che sono ricchi di fibre, vitamine e minerali, e rappresentano una buona fonte di proteine , oppure all'aglio, che è legato alla riduzione della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo.

E c'è di più. Gli alimenti colorati che troviamo comunemente hanno versioni bianche meno conosciute, che devono la loro tonalità lattiginosa a diverse ragioni. Alcuni sono stati coltivati ​​appositamente per il loro colore bianco, altri sono varietà antiche e in altri ancora, come il caviale bianco, devono il loro candido colore a un raro pesce albino.

Dalla verdura alla frutta, al caviale, ecco un elenco di cibi bianchi meno conosciuti per foodies curiosi.

6 insoliti cibi bianchi e albini

1. Melanzane Bianche

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Tarım Dünyası (@tarimkatalog) in data:

Le melanzane bianche sono una varietà di melanzane viola, appartenenti alla famiglia delle Solanacaee assieme a pomodori e peperoni. Sono leggermente curve e di forma oblunga, con una polpa bianca cremosa, con semi bianchi commestibili.

La melanzana bianca è priva di qualsiasi amarezza che a volte si trova nella cugina viola. È delicata, con un leggero sapore dolce e può essere cucinata come una normale melanzana.

2. Barbabietola bianca albina

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da 🌱Whole Plant Foodie (@wholeplantfoodi) in data:

Queste barbabietole sono bianche dappertutto e non hanno il sapore terroso per cui sono conosciute le ben note varianti rosse. Le barbabietole bianche spesso si chiamano barbabietole da zucchero o barbabietole albine, e hanno un sapore dolce e tenero.

In effetti, le barbabietole bianche contengono fino all'8% di zucchero e sono spesso utilizzate per produrre zucchero di barbabietola. Se riuscite a trovarle nei mercati, provatele negli impasti, per aggiungere ulteriore umidità e dolcezza ai vostri dolci, sostituendo parte della quantità di altri zuccheri aggiunti.

3. Carota bianca 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Local Appetite (@localappetitegrowers) in data:

Le carote sono sempre associate al colore arancione, ma in realtà originariamente erano viola. Dalle carote viola, poi, sono nate le varietà bianche, rosse, gialle e arancioni.

Queste carote sono bianche dentro e fuori, e hanno un sapore dolce e delicato. Possono anche rappresentare un ottimo dolcificante naturale da usare in diversi piatti, senza rilasciare un colore particolare. Possono essere cotte o consumate crude, proprio come le carote comuni.  

4. Fragole bianche

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Ademain (@ademain.sendai) in data:

Ne abbiamo già parlato in precedenza: le fragole bianche del Giappone. Coltivate ​​con cura, limitando l'esposizione delle piante alla luce, le fragole bianche hanno una polpa bianca succosa all'interno e semi rosso brillante all'esterno.

Hanno un sapore proprio come le normali fragole, ma con un prezzo molto alto. Rappresentano più un prodotto di lusso, riservato alle occasioni speciali.

5. Asparagi bianchi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Josemi Martinez Pi (@josemi.martinez.pi) in data:

Gli asparagi bianchi, naturalmente, sono un ingrediente popolare in molti ristoranti, e forse il cibo bianco più noto di questa lista. Gli asparagi bianchi sono semplicemente asparagi coltivati ​​sottoterra. Quando gli asparagi iniziano a crescere, un tumulo di terra viene posto sopra e ricoperto di plastica nera per impedire l'esposizione degli asparagi ai raggi del sole. In questo modo non viene prodotta la clorofilla, che è la sostanza chimica che dona il caratteristico colore verde agli asparagi.

6. Caviale bianco

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da ALMASS (@caviarmc) in data:

Infine, c'è il caviale bianco - rarissimo, costosissimo e preziosissimo - che proviene da uno storione albino. Gli storioni albini sono una rarità allo stato brado: rappresentano solo una piccola percentuale di storioni, a causa di un disturbo genetico che inibisce nei pesci la produzione di melanina.

Si tratta di una prelibatezza che può essere apprezzata da pochi, in quanto può arrivare a decine di migliaia di dollari al chilo - quasi tre volte il prezzo del caviale di storione beluga nero.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags