Blog

Food & Drinks

Daniel Canzian: i piatti dal menu del ristorante Daniel

Di il

Share
Daniel Canzian: i piatti dal menu del ristorante Daniel

Con il ristorante Daniel - che, con la stessa schiettezza minimalista della sua cucina, porta il suo nome - lo chef Daniel Canzian prepara quotidianamente a Milano, a due passi da Porta Nuova, piatti che esaltano con essenzialità le materie prime del territorio. 

Un'idea di cucina pulita, elegante, in cui a parlare sono le forme e i colori degli ingredienti selezionati con cura, di cui lo chef Canzian ha dato ennesima prova recentamente, durante il Fuorisalone 2018 - in occasione della cena realizzata per il progetto S.Pellegrino Journey of water - e con l'ultima sua creazione pensata per l'aperitivo: il cocktail Grattachecca, a base di spremuta d'arancia, con cui viene servita una piccola bruschetta rettangolare di melanzane alla Parmigiana.

Ma deliziamoci ora con una carrellata di scatti di alcuni tra i piatti più iconici dello chef che hanno reso il ristorante Daniel uno dei più noti in città.

Daniel Canzian | I piatti del ristorante Daniel

Panzanella toscana Arnaldo Pomodoro: un piatto estivo ormai diventato un classico della cucina di Daniel, L’omaggio salato al genio di Arnaldo Pomodoro è un piatto vegetariano, a base di verdure e pomodoro fresco, racchiuse in una sfera di pane che gli ospiti sono invitati a rompere per ricreare, da soli, il tipico piatto della tradizione contadina italiana.

Il Brodetto vivace frutti di mare: un piatto del 2018, dedicato in particolare alle bontà dell’alto Adriatico, con cui Daniel rievoca la cucina veneta della sua infanzia. Il piatto, oltre che dai frutti di mare, prende profumo dall’arancia sciroppata a freddo e dai pomodori canditi, mentre il brodo, composto per metà da acqua dei mitili e per metà da acqua di pomodoro, peperoncino e olio, è leggero, fresco e di carattere.

Ravioli di borragine, erbe spontanee e salsa alle noci: i ravioli rappresentano la classica pasta ripiena italiana, che Daniel Canzian attualizza scegliendo un ripieno reso sorprendente al palato dall’uso della borragine, erba amara che gli conferisce un sapore inaspettato, bilanciato in bocca dalla salsa di noci. 

Spaghetti freddi con uova di trota: un piatto versatile e molto saporito, che di volta in volta diventa antipasto, piatto principale o, addirittura, chiusura del pasto in base all’estro di Daniel, che riprende un’idea del Maestro Marchesi. Lo chef ama sorprendere gli ospiti proponendo la tradizione sotto una luce insolita e servire gli spaghetti freddi rientra in questa abitudine, che lascia spazio al cuoco e alla sua creatività, facendo di un piatto semplice una specialità versatile e sempre innovativa.

Anatra con arance arrosto: anatra cotta al forno, servito rosa così da risultare succulenta e morbida. risulti mostoso e succulento. Per la legge dei contrasti Daniel affianca all’anatra una pasta di arance arrosto, agrumata e fresca. Il contorno, come sempre nella sua cucina, dipende da ciò che la natura offre di giorno in giorno. Questo piatto è stato oggetto di un allestimento scenografico invernale (con protagoniste, non a caso, le verze) in occasione della cena di presentazione del menu “verso la purezza”.

Cosciotto di maialino bresciano da latte speziato-croccante servito a tavola: il servizio a tavola è una delle passioni di Daniel Canzian, un rito antico che aggiunge valore alle preparazioni complesse e scenografiche, avvicina i cuochi alla tavola e permette loro di creare un racconto fatto di profumi, gesti esperti e solenni. Il binomio speziato-croccante rende il cosciotto gustoso e divertente da mangiare, mentre le verdure di stagione conferiscono freschezza a tutto il piatto.

Costoletta di vitello alla milanese con patate soffiate: certe specialità della tradizione sono sacre e Daniel Canzian propone la sua costoletta nella versione più milanese possibile, ovvero rigorosamente cotta nel burro. Accanto, a dare l’idea della leggerezza che questo piatto riesce comunque a evocare, compaiono sempre le soffici patate soffiate, ariose e gustosissime allo stesso tempo.

Il dolce per tutte le stagioni: la Sfera “omaggio ad Arnaldo Pomodoro” (anno 2015). Una sfera di cioccolato dorata, ripiena di frutti rossi, quinoa caramellata, mousse al cioccolato e una colata di salsa di granadilla da versare direttamente al tavolo, per conquistare il palato e la vista.
 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags