Blog

Food & Drinks

Dal riso alla soia, tutto sul latte vegetale

Di FDL il

Share
Dal riso alla soia, tutto sul latte vegetale

Scelta della cucina vegana, intolleranza al lattosio, semplice curiosità: le ragioni che possono spingere a provare un latte vegetale sono tante. Più o meno simili a quello vaccino per sapore - ok non sempre - colore e consistenza, i latti vegetali offrono molteplici possibilità in cucina che vanno oltre il semplice bicchiere a colazione.

Esistono diversi tipi di latte vegetale. I più comuni sono il latte di riso, di soia, di avena, di canapa o di mandorle, che si ottengono facendo bollire l'ingrediente principale per poi frullarlo ed eliminare parte dell'acqua.

Anche se il prodotto che si ricava viene chiamato sempre 'latte', il suo valore nutrizionale varia a seconda della materia prima da cui deriva.  In generale, il latte di soia sostituisce bene in cucina il latte vaccino, mentre il latte di riso o di mandorle sono adatti soprattutto per i dessert perché hanno un sapore molto dolce.  

Tutti si prestano bene ad essere base di smoothie e centrifugati come questi superlattes.

 

TIPI DI LATTE VEGETALE: IL LATTE DI MANDORLE

Il latte di mandorle ha un sapore delizioso e una consistenza cremosa, è ricco di proteine e perfetto per i dolci. Nella cucina siciliana è un ingrediente chiave e la versione più dolce (leggi: zuccherata) è la base della granita di mandorle. Questo latte vegetale fatto in casa è alla portata di tutti: qui la ricetta completa, passo passo.

Ricette (d'autore) da provare? Linguine alle vongole e latte di mandorla Cannoli con sorbetto di latte di mandorla. Profumi di Sicilia. 

LATTE DI COCCO

Il latte di cocco, ricavato dalla polpa di cocco frullata insieme all'acqua contenuta nella noce, è ricco di grassi naturali ed è utilizzato sia per la pina colada che in molti piatti orientali, zuppe in primis. Qui vi diamo qualche idea, sia dolce che salata, per utilizzarlo.

La nostra preferita però rimane sempre lei: la Zuppa di pollo con latte di cocco e coriandolo.

LATTE DI SOIA

Il latte di soia è il latte vegetale più famoso: si trova ormai facilmente anche al supermercato, spesso in varianti come il cacao, la banana, la vaniglia o arricchito da vitamine, calcio e magnesio. Il suo sapore cambia da produttore a produttore. La cosa migliore è comunque scegliere un latte di soia biologica, no ogm e privo di pesticidi, senza zuccheri aggiunti.

LATTE DI RISO

Il latte di riso è quello più digeribile. Perfetto per chi soffre di allergie o intolleranze alimentari, è anche quasi privo di grassi e proteine. Il sapore è molto delicato, è una bevanda rinfrescante e un ottimo accompagnamento per una colazione a base di cereali, o come ingrediente in torte e biscotti.

ALTRI TIPI DI LATTE VEGETALE

La lista sarebbe lunga e comprenderebbe varianti più golose come il latte di nocciole, poco conosciute come il latte di grano saraceno.

Da provare il latte di canapa - facilmente digeribile, non contiene alcuna sostanza psicoattiva ma è ricco di Omega 3, Omega 6, proteine - e il latte d'avena, che conserva molte della caratteristiche salutari del cereale da cui deriva (contiene molte proteine e aiuta il sistema immunitario) ed è ottimo anche per far brillare la capigliatura.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags