Blog

Food & Drinks

Cinque cose da sapere sui peperoni

Di FDL il

Share
Cinque cose da sapere sui peperoni
Foto Francesca Launaro

Con l'arrivo dell'estate i peperoni tornano sulle le nostre tavole con i loro colori brillanti e il sapore dolce e un po' piccante.
Fine Dining Lovers si prepara a dar loro il benvenuto condividendo con voi cinque curiosità.

  • Originario dell'America Latina, il peperone fu importato in Spagna verso la metà del XV secolo: da lì la sua diffusione in Europa. Arrivò quasi subito in Italia, ma l'Ungheria, che è uno dei più grandi produttori di paprika, conobbe questo ortaggio solo nel XVII Secolo.
     
  • La sostanza che rende piccanti peperoni e peperoncini è un alcaloide che si chiama capsaicina. Nei peperoncini più forti la sua concentrazione supera di 600 volte quella presente nei peperoni dolci.
     
  • Il territorio di Carmagnola, in provincia di Torino, ha un clima ideale per lo sviluppo dei peperoni e fin dall'inizio del '900 la coltivazione intensiva di questo ortaggio è stata fondamentale per l'economia dell'area. Il ministero per le politiche agricole riconosce i Peperoni di Carmagnola come prodotto agroalimentare tradizionale italiano ed è in corso l'istruttoria per il riconoscimento dell'indicazione geografica protetta.
     
  • Il peperone è ricco di vitamina C, ma come in tutti i vegetali questa sostanza si disperde poco dopo il taglio e viene eliminata con la cottura.
     
  • Il momento ideale per la semina delle piante di peperone è tra febbraio e marzo, i frutti si raccolgono in estate e in autunno. 


    - I peperoni verdi non sono ancora del tutto maturi - 

Tags