Blog

Food & Drinks

Tutto sulla pera: proprietà, tipologie, ricette

Di il

Share
Tutto sulla pera: proprietà, tipologie, ricette

La pera è il frutto, o più correttamente il falso frutto (cioè quel frutto che si origina dalla trasformazione non soltanto dell'ovario ma anche di altri organi del fiore) degli alberi del genere Pyrus, appartenenti alla famiglia delle Rosaceae ( a loro volta sottofamiglia Pomoidee).

Queste piante sono considerate spontanee nelle zone a clima umido e temperato dell'Europa e dell'Asia.

Nella nostra alimentazione, e in generale in quella degli europei, la pera è uno dei frutti più diffusi, in particolare in alcune varietà della sub-specie sativa.

Non solo consumate in purezza, durante la loro stagione (dall'estate all'inverno, con molte specie mature nel mese di ottobre), ma le pere sono protagoniste di moltissime ricette dolci e salate o come ingrediente principale di tanti distillati

Ma quali sono le loro proprietà? E quante tipologie ne esistono? Come le utilizziamo in cucina? 

Per trovare risposta a tutte queste domande basterà leggere qui di seguito e saprete tutto sulla pera.

I valori nutrizionali della pera

Quante calorie ci sono in una pera? E quali vitamine sono presenti in questo frutto? In che quantità?

In 100 g di pera sono presenti 35 kcal/147 kj. Potete dunque addentarla senza rimorsi, la pera contiene una buona quantità di zuccheri (8,80 g), fibre (3,80 g) ed è praticamente priva di grassi (0,10 g).

Sempre in 100 g di prodotto, la pera contiene anche 87,40 g d'acqua, 0,30 g di proteine.

Sono presenti inoltre sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame e le vitamine B1, B2, B3, C. 

Le proprietà della pera

La presenza di calcio consente alle pere di ridurre i problemi alle ossa come l'osteoporosi, mentre il boro conserva la memoria e stimola la prontezza di riflessi.

Con un paio di pere (non sbucciate) si riesce a coprire il fabbisogno quotidiano di fibra (il 32%).

L'abbondante presenza della fibra chiamata pectina favorisce l'eliminazione del colesterolo.

Tante tipologie di pere

Le specie di pere sono così numerose che la produzione italiana è presente sul mercato praticamente tutto l'anno. 

Vediamo assieme alcune delle più diffuse e gustose.

La pera Williams è una varietà di origine inglese. Si contraddistingue per la sua classica forma a fiaschetto e la buccia verde chiaro che tende al giallo. La polpa è candida, tenera e succosa. Esiste anche la pera Williams rossa con caratteristiche analoghe. È disponibile sul mercato da agosto a febbraio.

La pera Coscia è un frutto estivo, coltivato soprattutto nel centro e nel sud Italia. Si riconosce per le suo dimensioni ridotte e la buccia che alterna il colore giallo al rosso. La polpa granulosa e succosa ha un sapore intenso, particolarmente zuccherino nei frutti più maturi.

Anche la​ pera Kaiser è molto comune. Si tratta di una varietà dalla forma regolare ed un'inconfondibile buccia marrone, rugginosa. La sua polpa è biancastra, soda, dolce e croccante con una piacevole nota di acidità. Si raccoglie alla fine dell'estate e si conserva fino alla fine di aprile.

La pera Abate è probabilmente la più apprezzata in Italia, che ne è il principale produttore. Questa tipologia ha una forma allungata, con una buccia che sfuma dal verde chiaro al giallo, solo parzialmente rugginosa. La polpa della pera Abate è bianca, grossolana, molto succosa e aromatica. La raccolta avviene a settembre e si consuma fino a fine maggio.

La pera Decana è grande, dalla forma tondeggiante e dalla buccia giallo-verde. La sua polpa è succosa, dolcemente acidula, molto profumata e compatta. 

La pera Conference è tra le varietà più conosciute e amate. Originaria dell'Inghilterra, è tondeggiante e allungata. La buccia è di colore verde che tende bronzo, spessa e resistente. La polpa è di colore avorio, fondente, succosa, leggermente acidula. La Conference si raccolgie a fine agosto ed è disponibile fino alla fine di maggio.

Le ricette con la pera

"Al contadino non far sapere quant'è buono il formaggio con le pere", dice il proverbio. Questo dolcissimo frutto è infatti impiegato in ricette dolci ma anche salate. 

Deliziosa mangiata assieme ai formaggi stagionati, la pera è protagonista anche in diverse ricette di risotti.

Tante anche le ricette di dessert (come la celebre torta pere e cioccolato) e le versioni che la vedono con vino rosso o caramellata. 

Una ricetta gourmet? Provate a realizzare a casa la pera, caramello e cioccolato dello chef Simone Breda

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags