Blog

Food & Drinks

12 Prodotti tipici Sardi da assaggiare più di una volta nella vita

Di FDL il

Share
12 Prodotti tipici Sardi da assaggiare più di una volta nella vita

Fra le regioni italiane la Sardegna è senza dubbio una di quelle dall'identità gastronomica più forte ma meno conosciuta - e forse per questo ancora radicata a tradizioni secolari. Sarà per la sua geografia, che l'hanno aiutata negli anni a non subire troppe contaminazioni dalla terra ferma, sarà per il suo grande attaccamento alla storia, fatto sta che l'isola più gettonata dai modaioli estivi è anche un bacino di grandissimi prodotti tipici

In primo piano tra i prodotti tipici sardi c'è la produzione casearia; la Sardegna, infatti, offre la più vasta produzione di pecorini di tutta Europa, grazie alla larga presenza di ovini autoctoni (la razza sarda).

Ma non troverete solo pecorino in Sardegna: dai salumi ai prodotti da forno, ecco alcuni assaggi che vale la pena fare.

PECORINO FIORE SARDO DOP

Foto: ©formaggio.it

Sia DOP che Presidio di Slow Food per il Fiore Sardo, formaggio tipico a pasta dura cruda prodotto con latte intero di pecora. Stagionatura media di 6 mesi presente con la crosta giallo scuro o marroncino. Il sapore risulta piccante in base ovviamente alla stagionatura.

PARDULAS

Le pardulas sono un tipico dolce pasquale ripieno di ricotta o formaggio, con piccole varianti locali a seconda della zona in cui vengono prodotte. Qui trovate una ricetta "semplificata" che è alla portata di tutti.

CAGLIU (CALLU DE CRABETTU)

Foto: ©nonciclopedia.wikia.com

Uno dei formaggi più antichi della Sardegna, ottenuto dal rumine del capretto pieno di latte. Dopo la macellazione al capretto viene asportato il rumine, che verrà poi riempito di latte materno.

ABBAMELE

Foto: ©Food In Italy

Uno dei più antichi prodotti gastronomici della Sardegna, l'abbamele è un decotto di miele e polline che si presta ad abbinamenti straordinari, come quello con la ricotta. Qui trovate un produttore artigianale che vi consigliamo di conoscere.

PECORINO SARDO DOP

Foto: ©formaggio.it

Oggi prodotto con latte di pecora sarda pastorizzato, è anche questo un formaggio molto antico, che risalirebbe addirittura al 1700. Ne esitono molte varianti ma il DOP deve rispettare i dettami del disciplinari, il cui primo diktat è quello di utilizzare solo latte di pecora sarda.

CASU MARTZU

Noto come il formaggio con i vermi. Il Casu Martzu è un caprino colonizzato dalla larve della mosca casearia, che qui depone le sue uova, le quali si trasformano in larve che si cibano del formaggio. Quando il rapporto di crema e larve è di 2 a 1 si può consumare - ovviamente insieme ai vermi.

PROSCIUTTO DI PECORA

Un prosciutto tipico della Sardegna quello di pecora (Presuttu ‘e Brebei), che viene prodotto a partire dalle migliori cosce di pecora di razza sarda. Il prosciutto intero si riconosce per la sua forma a pera e dalla sua forma allungata. Il sapore? Saporito, ma con un retrogusto dolce. 

PANE CARASAU


Detto Carasatu o Crasau, il più famoso pane tipico della Sardegna è fatto di lievito, sale, acqua e farina di grano duro. Per essere preparato necessita di due infornate e di un tempo di cottura finale che varia a seconda delle preferenze. Una sua variante è il Pistoccu, tipico di Ogliastra e leggermente più spesso. 

COCCOI A PITZUS


Bellissimo pane decorato il Coccoi a Pitzus, fatto di semola di grano duro, e pregiato, che in passato veniva preparato in occasione di feste o matrimoni. Ora è facile trovarlo tutto l'anno. Si presenta con una forma tonda con una crosta dorata e decorata poi con coltello e rotella. 

CARCIOFO SPINOSO DI SARDEGNA DOP

Prodotto ortofrutticolo coltivato in tutta la Sardegna. Rispetto ai comuni carciofi, questo si riconosce da una forma conica allungata e da ampie sfumature viola. Il gusto è abbastanza corposo e tende al dolciastro. In Sardegna di consuma anche con l'insalata e con l'agnello

POMPIA


Agrume endemico della Sardegna e Presidio Slow Food, la Pompìa viene utilizzato soprattutto per i dolci e liquori. Il dolce tradizionale per il quale viene impiegata è la Pompia Intrea, dessert da cerimonia nuziale che necessita di una lunghissima preparazione. 

BOTTARGA DI MUGGINE

Commercializzata intera o macinata, la Bottarga di Muggine è ottenuta dalla salagione ed essicazione delle ovaie di Muggine o Cefalo. Si consuma cruda o a fette e grattugiata come condimento per primi e secondi.  Qui potete scoprirne di più.

MALLOREDDUS

Queste conchigliette rigate, anche conosciute come gnocchetti sardi, normalmente vengono servite con un sugo particolarmente "carico" e saporito di salsiccia, pomodoro e pecorino (malloreddus alla campidanese).

 

E se volete conoscere meglio i prodotti tipici sardi, provate questa utile app.

 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags