Blog

Food & Drinks

Torta Mimosa e non solo. Idee per la Festa della donna

Di il

Share
Torta Mimosa e non solo. Idee per la Festa della donna
Foto Sal De Riso

E' il dolce più rappresentativo dell'8 marzo. La Torta Mimosa, che ricorda nell'aspetto il profumatissimo fiore, nella versione classica è composta da dischi di Pan di Spagna, due dei quali vengono riempiti da crema pasticcera mixata con panna montata e uno viene sbriciolato per creare una soffice copertura.

La torta mimosa di Ernst Knam, composta da pan di Spagna e crema chantilly. Credits: Francesco Mion

L'inventore è stato il pasticciere Adelmo Renzi che, nel 1962, presentò il dolce durante un concorso dolciario a San Remo. Il suo intento era proprio quello di rendere omaggio alla "Città dei Fiori".  Da allora, la Torta Mimosa è diventata anche il dolce simbolo della Giornata Internazionale della Donna, che nasce per riaccendere la memoria di un gruppo di operaie morte l’otto marzo 1908 in una fabbrica durante una protesta per le pessime condizioni di lavoro. 

Torta Mimosa: le variazioni sul tema

Stockfood

Visto che andiamo verso la stagione calda, vi proponiamo due idee per rendere più originale la classica torta mimosa. La prima idea, crea un contrasto di colore: alla classica crema si aggiungono le fragole tagliate a pezzi, che aggiungono anche una piacevole acidità in una torta che, per alcuni, risulta troppo dolce.

 

 

Courtesy of Sal De Riso Costa d'Amalfi

Un'altra versione creativa è proposta dal Maestro Pasticciere Sal De Riso, che ha pensato per l'8 marzo 2019, una limited edition con ananas profumata alla vaniglia.  Per non dimenticare mai la sua Costiera Amalfitana, l'alternativa per un regalo sono i cioccolatini gialli al cioccolato bianco e Limone della Costiera Igp. 

Courtesy of Pasticceria Martesana

Amate il cioccolato? Nessun problema. Potete lasciarvi ispirare dalla versione di Enzo Santoro della Pasticceria Martesana di Milano, che farcisce la torta paradiso con crema Chantilly e pezzetti di cioccolato fondente. Acquistandola l'8 marzo nelle tre Pasticcerie di via Cagliero, via Sarpi e Piazza Sant’Agostino, inoltre, devolverete una parte della vostra spesa all’Associazione Telefono Donna, centro di ascolto per tutte le donne che hanno bisogno di aiuto.

Courtesy of Roberto Rinaldini press office

La versione più creativa e moderna? Quella del Maestro Roberto Rinaldini, che ripensa la torta mimosa in versione quadrata per un allure contemporaneo. Il tocco glamour, dedicato alle donne di oggi, sono gli accessori - dalla borsetta alla scarpa con il tacco - posizionati sulla torta come decorazione. Si trova in due versioni: Torta Mimosa al pan di Spagna, crema chantilly alla vaniglia e perle croccanti al cioccolato oppure con crema chantilly alla fragola e perle croccanti al cioccolato.

E, se ancora non vi bastasse, ecco altre due curiosità: il pasticciere e panificatore bresciano Simone Rodolfi ha pensato per questa festa un cuore fondente all'ananas e gel di agrumi, biscuit morbido alla Mandorla di Toritto, bavarese alla Vaniglia e copertura di Sacripantina. Davvero originale la versione "salentina" di Paolo Metrangolo, chef della Piccola Osteria di Campi Salentina che, per comporre il dolce, usa una frisa bagnata in acqua e zucchero, e la ricopre con generosa crema Chantilly e briciole di Pan di Spagna.

A sinistra la versione monoporzione di Simone Rodolfi e a destra la Frisa Mimosa di Paolo Metrangolo

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags