Blog

Food & Drinks

Water tasting: tecniche per la degustazione dell'acqua

Di FDL il

Share
Water tasting: tecniche per la degustazione dell'acqua

Dopo avervi spiegato perché degustare l'acqua, Fine Dining Lovers vi mostra come farlo.

Per una corretta analisi degli aspetti sensibili delle acque, bisogna innanzitutto avere gli strumenti adatti:

  •  un numero sufficiente di bicchieri della forma giusta, perché ogni campione sia degustato in un diverso bicchiere.
  • una tasting chart e una penna.
  • una caraffa d'acqua del rubinetto.

Il processo di degustazione è rigoroso, condotto con attenzione per consentire la percezione di ogni nuance rintracciabile nel sapore dell'acqua.

  • Subito dopo aver aperto le bottiglie, versare l'acqua nei bicchieri in modo da riempirli per 1/3. Poi fare un sorso generoso e valutarne la freschezza. 

  • Svuotare il resto del bicchiere e riempirlo per 1/3 un'altra volta. Portare il bicchiere all'altezza degli occhi e poi poco più in basso, per osservare l'acqua dall'alto. L'osservazione orizzontale e verticale permetterà di identificare ogni particella di colore anomalo, e soprattutto permetterà all'assaggiatore di apprezzare l'effervescenza dell'acqua frizzante.
  • Portare il bicchiere vicino al naso e annusare respirando profondamente a intervalli regolari. Questo passaggio va ripetuto diverse volte. Se possibile, fatelo a occhi chiusi: sarà più facile concentrare la percezione sul senso dell'olfatto.
  • Fate un sorso d'acqua più o meno corrispondente a 15 ml. Lasciatelo riposare sulla lingua, poi distribuitelo su tutta la bocca. portate l'acqua sulla parte posteriore della lingua e deglutite. Questo processo permette di valutare l'acidità, la sapidità, la struttura, le leggerezza e la consistenza.
  • Ancora una volta, fate un sorso generoso e lasciatelo riposare sulla lingua. Lasciate entrare un pochino d'aria nella bocca e espirate dal naso. Portate l'acqua nella parte posteriore della lingua e deglutite. L'analisi gustativo-olfattiva determina l'ecquilibrio e la persistenza.
  • Sciaquare la bocca con acqua di rubinetto e procedere con l'analisi del prossimo campione.
Tags