Blog

Indirizzi da non perdere

Lo spettacolo de Le Trabe a Paestum, a tavola e non solo

Di il

Share
Lo spettacolo de Le Trabe a Paestum, a tavola e non solo

Ci sono diversi primati da riconoscere a Le Trabe, il ristorante campano una stella Michelin a Paestum nella Tenuta Capodifiume. In primis la location, una delle più suggestive del sud Italia e sicuramente una delle più eleganti. E poi eccolo il secondo: il cestino del pane, che chiamarlo così è molto riduttivo. Quello che viene servito all'ospite è un vero tripudio di pani fatti in casa – o reperiti dagli artigiani della zona – pizzette, sfoglie, casatiello e più che ne ha più ne metta.

Questa Sindrome di Stendhal da carboidrati basterebbe da sola per la prenotazione e, attenzione, la voglia di mangiare tutto quel cestino di pane è tanta, ma sarebbe un vero peccato, perché la cucina dello chef Peppe Stanzione necessita di un bello spazio nello stomaco. Non per la pesantezza, ma per la foga di provare le diverse sezioni del suo menu.

La leggerezza dei piatti, infatti, è una delle firme dello chef, e non vi tedieremo dicendo che non è facile trovare la stessa caratteristiche in altri ristoranti della zona.

Un'altra caratteristica sono le commistioni, riuscite, con l’oriente fra utilizzo di yuzu, lemongrass e curry che si legano agli ingredienti marittimi della zona, per regalare un’esperienza un po’ più internazionale del previsto. Ma siamo in Campania, patria della pasta secca, e allora sarebbe un vero delitto non farsi coccolare da uno dei primi piatti in carta: nel menu primaverile non perdete come gli Spaghetti alla chitarra con ragù di ricciola, panna acida e lemongrass, gustosi, una delicata nota agrumata e una componente grassa ma non troppo sovrastante.

Foto: Roberta Abate 

Ma l’insalata di calamari con Yuzu rimane forse il piatto più convincente di tutto il menu, benchè sia solo un antipasto e siano 3 bocconi, ma che bocconi!

La destrezza dello chef si sente anche nei secondi piatti di carne certo, ma la vera firma de Le Trabe si sente nei dettagli marittimi.

Ma oltre la cucina è lo scenario che vi accoglie appena arrivati che vi colpirà nel cuore: corsi d'acqua che si intrecciano, cascate, l'eleganza della sala del ristorante e non solo.

La tenuta si snoda in diversi ambienti: quello interno del ristorante vero e proprio, piccolo raccolto e abbastanza classico con tanto di tovaglie bianche e servizio formale; poi c'è la sala dedicata a banchetti, cene speciali e matrimoni, un cubo di vetro perfettamente adagiato nell'ambiente circostante fra il verde e i corsi d'acqua. 

E poi la tenuta all'aria aperta, vastissima che ospita anche una piccola suite per occasioni speciali. 


Un ristorante, Le Trabe, che non solo vale la pena una deviazione - come celebra la Guida Michelin - ma che soprattutto ti sorprende tantissimo.

Cosa Le Trabe

Dove via Capodifiume 4, Paestum (Salerno)

Tel.  0828 724 165

Web www.letrabe.it

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags