Blog

Indirizzi da non perdere

Sulle sponde del fiume Mincio alla Locanda al Ponte

Di il

Share
Sulle sponde del fiume Mincio alla Locanda al Ponte

Chiunque si sia imbattuto nella città di Mantova e nei dintorni ombrosi e verdissimi che la circondano, non avrà potuto fare a meno di notare una vena quasi malinconica sui ponti che tagliano i corsi d'acqua, corrono sotto le corti e i giardini e disegnano la geometria dei borghi attigui, facendo di quella fetta di Lombardia una perfetta oasi romantica da appendere nel salotto buono di famiglia.

LOCANDA AL PONTE: STORIA

Ed è proprio in provincia di Mantova che sorge la Locanda al Ponte, più precisamente a Goito, un comune che forse non vi dirà molto, ma che ha un che di importante, non fosse altro perché nel 1848 il governo austriaco, guidato dall'allora generale Radetzky - che molti di voi conosceranno come locale à la page in zona corso Como a Milano - fu respinto da un insignificante esercito sardo proprio sulle sponde del fiume Mincio a Goito. È passato più di un secolo da quell'episodio di fierezza tutta italiana, ma a Goito le acque del Mincio hanno continuato a scorrere, placide e impassibili. E hanno visto nascere la Locanda al Ponte, un ristorante che propone un cucina tradizionale, arricchita di suggestioni del territorio e mossa dal normale ciclo della stagionalità. 

LOCANDA AL PONTE: MENU

Semplice, come le cose migliori, ma non scarno. Interni rosso vermiglio, arredi legnosi, la Locanda al Ponte è un ristorante che racconta una storia di terroir e tradizione. Alla guida del ristorante, i Ferrari - padre e figlio - ripropongono piatti della tradizione mantovana. 

Uno tra tutti il Risot Menà, da non confondere con il risotto alla pilota, un risotto mantecato tipico della zona, proposto con salsiccia tipica goitese. Piccolo chiarimento per gli avventori: se c'è un posto nel mondo in cui il termine "risotto" non è univoco, è proprio Mantova. Altro piatto da provare per rimanere su una cucina tradizionale, i Capunsel, "gnocchi di pane", sostanziosi, quasi asburgici - troviamo infatti anche in Tirolo il loro corrispettivo, canederli o Knödel - serviti di solito con burro e salvia o ragù. 

Da provare assolutamente anche l'insalata di cappone alla Gonzaga su letto di valeriana o il Persico in salsa mantovana, servito con caviale di aringa, polenta e pane tostato. 

Cosa Locanda al Ponte

Dove Goito, Mantova

Tel. +39 0376 689269

Web locandaalponte.com

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags