Blog

Indirizzi da non perdere

Manuelina a Recco, le due anime in evoluzione di un indirizzo storico

Di il

Share
Manuelina a Recco, le due anime in evoluzione di un indirizzo storico

I frequentatori più assidui della Liguria non possono non conoscerla. Per molti è da tempo (considerando che l'inizio dell'attività risale al 1885) una tappa gastronomica d'obbligo, almeno una volta l'anno: stiamo parlando del ristorante Manuelina di Recco

L'attività storica, divisa tra la focacceria e il ristorante gourmet, si presenta con il 2019 in una nuova veste. Pur restando salda alle radici, Manuelina ha infatti deciso di mettere in mostra ancora di più il percorso di crescita intrapreso, con nuovi locali per la focacceria, che permetteranno al ristorante di valorizzare ed ampliare la propria offerta innovativa.

Ecco come sono ora la Storica Focacceria e il Ristorante Gourmet Manuelina di Recco.

Manuelina | La Storica Focacceria

Cambio di location per la Storica Focacceria, che si trasferisce nella veranda accanto al ristorante. 

In questi nuovi locali, un nuovo menu permetterà di gustare l'inimitabile Focaccia di Recco col formaggio IGP, indiscussa protagonista dell'offerta, con un approccio più attuale ma sempre fedele alla tradizione. Oltre alla versione classica, in carta anche delle variazioni gourmet o l'abbinamento con il culatello di Zibello

Aperta tutti i giorni, a pranzo e a cena, qui si possono poi ordinare alcuni piatti della tradizione ligure. Da bere? Birra artigianale e cocktail.

Manuelina | Il Ristorante Gourmet

News anche per il ristorante gourmet, guidato da oltre vent'anni dallo chef Marco Pernati

Qui, in un ambiente accogliente, scaldato dal sole di giorno e dall'atmosfera soffusa di sera, la tradizione è il punto di partenza per guardare all'innovazione e all'alta cucina. 

L'offerta a tavola si arricchisce e si declina in tre percorsi: uno più sperimentale, uno ancorato alla tradizione, uno votato alla condivisione

Manuelina | Il menu del ristorante gourmet

Anche al ristorante c'è spazio per la focaccia.

Chi cerca l'autentica Liguria, può optare per il Menu della tradizione, con materie prime scelte quotidianamente al mercato, composto da focaccia di Recco col formaggio, pansoti fatti al momento con salsa di noci, cima di vitello alla genovese, gelato di crema con tartufo alle nocciole e gianduia grattugiato.

Parte dai prodotti del territorio ma diventa poi un gioco di creatività il Menu degustazione: Palamita marinata, avocado e gazpacho verde; Gamberi di Santa Margherita, lardo al rosmarino e vellutata al basilico; Polpo brasato, carciofi, cipollotto e crema di fave; focaccia di Recco col formaggio; Ravioli di castagne ripieni di prescinseua con pinoli e salsa al basilico; Morone al sale, topinambour e gocce di liquirizia; Petto di piccione e foie gras con salsa ai frutti rossi; Cotton cheese cake, mousse di cioccolato Jivara e fave di cacao con composta al rabarbaro e meringhette ai lamponi.

Infine il Menu della Condivisione, da gustare in compagnia. Si comincia ovviamente con la focaccia di Recco col formaggio, per passare poi all'antipasto condiviso: cappon magro, ostriche Fine Binic selvagge, carpaccio di ricciola, salmone gravlax, polpo brasato. Si continua con il Risotto Scogliera con crostacei e molluschi, per chiudere con la Millefoglie alla crema chantilly.

Un'offerta a 360 gradi, che accontenta chi cerca la cucina tradizionale, ma anche chi proprio non vuole rinunciare al fine dining. 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags