Blog

Indirizzi da non perdere

L'incanto veneziano del MET di Luca Veritti

Di il

Share
L'incanto veneziano del MET di Luca Veritti

Venezia è un imbroglio che riempie la testa soltanto di fatalità

 

Così cantava Francesco Guccini nella sua celeberrima Venezia. Se anche possiamo assentire alle sua prole, la realtà è che a noi piace tantissimo farci imbrogliare dal fascino veneziano, perdendoci tra i vicoli saturi della "dolce ossessione dei suoi giorni tristi", entrando nei bacari più affollati e comprando tutti i ninnoli in vetro di Murano che riusciamo a trovare.

Per poi uscire su Riva degli Schiavoni, la Basilica di San Giorgio Maggiore davanti agli occhi e una luce intorno capace di ricordarti, ogni volta, perché hai deciso di ritornare. Perché nessun altro luogo al mondo ha quella luce lì.

È proprio su Riva degli Schiavoni che sorge il METROPOLE, l'albergo veneziano per cui (dando per scontato che l'aggettivo lussuoso sia abusato) possiamo scomodare la definizione di suggestivo: attingendo alle radici orientali di Venezia ti accoglie nella luce bassa delle candele e nel profumo degli incensi, in mezzo a una collezione sinceramente impressionante di oggetti antichi - ventagli, borsette, tappi di profumo - e variazioni sul rosso e sul dorato.

La stessa fascinosa atmosfera decadente che si respira al ristorante, il regno di Luca Veritti. Friulano di nascita, ossa fatte Da Vittorio e sotto Gualtiero Marchesi, da tre anni lo chef propone una sua personale cucina che definisce tracontemporanea. E che nel 2013 gli ha fatto conquistare una stella Michelin.

Il menu è giocato su rivisitazioni dei classici veneziani come la granseola, servita in una patata dal cuore morbido insieme a yogurt e caviale, con giochi divertenti come gli Gnocchi di patate con tartare di gamberi e aria di spritz.

Per sua stessa ammissione lo chef non ama i primi piatti - ma noi vi consigliamo caldamente il risotto con ostriche, caffè e frutti rossi - ed è nei secondi che svela una mano elegante e pulita, specialmente in un Black Cod servito con crema di ceci e spuma di rosmarino.

Disclaimer finale: dal dress code al conto finale, il MET non è certo un'esperienza da concedersi con liberalità - e sicuramente non senza una dolce compagnia. Ma siamo pur sempre a Venezia.

 

Cosa MET Restaurant

Dove Riva degli Schiavoni 4149, Venezia

Tel 0415205044

Web www.hotelmetropole.com

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags