Blog

A tu per tu

I sogni di Marianna Vitale, da New York ai Campi Flegrei

Di FDL il

Share
I sogni di Marianna Vitale, da New York ai Campi Flegrei

Intervista alla chef Marianna Vitale del ristorante Sud di Quarto, Napoli. Se non esistesse già, avrebbe inventato la pizza.

Descriviti in tre parole.
Semplice, sognatrice, intollerante.
 
Se non fossi chef, cosa ti piacerebbe fare?
L'
architetto o il pescatore. 
 
Qual è il tuo piatto preferito?
L'arancino.
 
Quello che invece detesti? 

Il pollo con patate. 
 
Il piatto che avresti voluto creare tu?

La pizza.
 
Due sapori che non possono andare insieme?

Nessuno.
 
L’ingrediente più importante della cucina?

Nessuno.
 
Il menù ideale per una serata romantica?
Crudo di pesce. 
 
Un piatto veloce per fare bella figura in una serata tra amici?
Spaghetti aglio e olio. 
 
Se potessi aprire un ristorante in qualsiasi luogo del mondo, dove lo apriresti?
Nel Moma di New York.
 
Per chi ti piacerebbe cucinare una cena speciale?

Per mio marito. 
 
Ci suggerisci tre cose da fare nella tua città?
Un giro in barca da Posillipo a Baia, una visita alla Piscina Mirabilis e alla Solfatara, immersioni tra i resti del parco archeologico sommerso di Baia. 
 
Un sogno nel cassetto?
Creare un Relais & Chateaux nei Campi Flegrei.
Tags