Blog

News e Tendenze

Eatalyworld, via libera: a Bologna la Disneyland del cibo italiano

Di FDL il

Share
Eatalyworld, via libera: a Bologna la Disneyland del cibo italiano

Il progetto era stato presentato la scorsa settimana, ma solo ora arriva la conferma: entro il 2015 Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, realizzerà a Bologna Eatalyworld, un parco tematico dedicato alle eccellenze gastronomiche e agro-alimentari italiane.

Eataly è già presente a Bologna con un punto vendita nel centro storico, proprio alle spalle di Piazza Maggiore, ma il nuovo progetto della "Disneyland del cibo italiano" punta all'apertura di un enorme spazio espositivo da ben 80mila metri quadri che potrebbe coinvolgere fino a dieci milioni di visitatori l'anno.

Eatalyworld sarà incentrato sulla valorizzazione dei prodotti e delle filiere agro-alimentari italiane, partendo dalla genesi delle materie prime fino alla loro trasformazione e vendita al pubblico: largo quindi a orti e stalle, dove i visitatori saranno guidati passo passo in un lungo itinerario del gusto, per finire con laboratori, piccoli negozi e tavoli di ristoranti.

L'apertura di quella che i giornali hanno ribattezzato la "Disneyworld del cibo" è prevista per il 2015, proprio in concomitanza con l'Expo di Milano, il cui tema è "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita", e che darà visibilità a progetti legati a cibo e tecnologia come il supermercato del futuro.

Durante la presentazione del progetto, Oscar Farinetti ha annunciato voler creare 1000 nuovi posti di lavoro (oltre ai 5mila previsti nell'indotto). Oltre al percorso "didattico" Eatalyworld dovrebbe ospitare anche ristoranti e rivendite. L'unica nota dolente in questo ambizioso progetto sembra essere la questione inerente ai fondi: per la costruzione nei tempi prestabiliti bisognerà trovare circa 50 milioni di euro.

Tags