Blog

News e Tendenze

Festa a Vico 2013. Fra chef stellati, giovani e street food

Di il

Share
Festa a Vico 2013. Fra chef stellati, giovani e street food

Nata dalla passione di Gennaro Esposito, chef del ristorante due stelle Michelin Torre del Saracino, Festa a Vico, dal 2 al 5 giugno, è un appuntamento imperdibile per i gourmet e gli amanti della grande cucina. Per la prima volta, quest'anno, quattro giorni interi e un tema "Tu vuò fa l’americano… ma sei made in Italy”.

Giorno 1
Protagonisti della prima serata sono stati gli chef italiani famosi nel mondo e i volti emergenti della gastronomia nostrana.
Mentre Torre del Saracino è stato il teatro di una cena di 12 portate con i più importanti nomi della cucina italiana, i giovani chef hanno invaso le strade di Vico Equense, con cucine allestite nei negozi del paese. Una grande festa popolare con ottimo cibo, musica e balli.

Giorno 2
La seconda serata di Festa a Vico è stata una totale novità: chef stellati, pizzaioli, birrifici artigianali e ottimi vini hanno dato vita ad un vero e proprio festival dello street food. Grandi nomi come il tre stelle Michelin Enrico Cerea e la brigata di Massimo Bottura hanno realizzato in strada piatti gourmet take away. A loro si sono uniti gli chef Antonino Cannavacciuolo, Davide Scabin, Fabio Pisani di Aimo e Nadia una truppa di giovani chef da tutta Italia, accanto al birrificio Baladin di Torino e agli artigiani della pizza. Nello stesso momento, in riva al mare, è andato in scena il concerto del compositore Nicola Piovani. Alla fine dolci gourmet per tutti.

Giorno 3
Dall’Alto Adige alla Sicilia, 100 chef tra i migliori talenti si sono incontrati sulla spiaggia del bellissimo stabilimento balneare Bikini per cucinare insieme. Molti i piatti ispirati al tema della Festa “Tu vuò fa l’americano… ma sei made in Italy”.
In riva al mare gli ospiti sono stati deliziati da piatti fortemente legati alle radici della cucina italiana. Da segnalare: i tre cuochi giapponesi che hanno preparato i loro piatti tradizionali. 

Giorno 4
Napoli è vicinissima ed è vicina anche una delle tradizioni gastronomiche più famose al mondo. “La pizza centimetro per centimetro: le tecniche di stesura”: questo era il tema dell'ultimo giorno di Festa a Vico. Qui si sono incontrati i più grandi interpreti dell’arte della pizza. Discussioni sulle tecniche e i segreti di questo piatto straordinario, seguite da vere e proprie degustazioni guidate. Presenti i più importanti pizzaioli napoletani come Gino Sorbillo, i fratelli Salvo, Maria Cacialli, Pasqualino Rossi e lo storico mulino di Antimo Caputo

Tags