Blog

News e Tendenze

Guida Identità Golose 2019: tutti i premi speciali

Di il

Share
Guida Identità Golose 2019: tutti i premi speciali
Foto Annalisa Cavaleri

Oltre 1000 indirizzi da non perdere in Italia e nel mondo. Più di 100 collaboratori, 44 Paesi rappresentati di 5 continenti, Ecuador, Georgia e Islanda tra le new entry. E' stata presentata oggi a Milano, nella cornice dell'Hotel Excelsior Gallia, la Guida ai Ristoranti di Identità Golose 2019. Giunta alla sua XII edizione, è l'unica Guida gastronomica di rilievo totalmente gratuita e fruibile online. 

"In un'epoca in cui milioni di critici in incognito lasciano recensioni in modo anonimo, siamo fieri di presentare il lavoro di 101 esperti - spiegano Paolo Marchi e Claudio Ceroni, fondatori di Identità Golose -. La nostra volontà è di "raccontare" un ristorante che è missione ancor più difficile che dare una semplice votazione. Per noi il voto è "esserci"

Quest'anno nella Guida grande importanza viene data all'esperienza in sala, con 10 racconti di maitre professionisti da 10 città, che spiegano ciascuno la propria esperienza: tra le voci, Catia Uliassi e Beppe Palmieri, Cristiana Romito e Marco Reitano.

Va sottolineato che tra le pagine ci sono 84 pizzerie, a sottolineare l'eccellenza degli artigiani della pizza italiani che - come ricorda Paolo Marchi - ormai "non hanno nulla da invidiare agli chef". 

Svelato durante la presentazione il prossimo tema del Congresso di Identità Golose - il quindicesimo - che si terrà a marzo 2019 a Milano: "Il fattore umano: costruire nuove memorie".

Guida Identità Golose 2019: tutti i Premi speciali

Ecco l'elenco completo dei Premiati dalla Guida Identità Golose 2019:

Miglior pizzaiolo - Gennaro Battiloro - Battil’oro - Seravezza (Lucca)

Miglior sommelier - Emanuele Izzo - Piazzetta Milù - Castellammare di Stabia

Miglior sommelier donna - Anna Cardin - Oro dell’hotel Cipriani - Venezia

Miglior maitre - Alberto Tasinato - Alchimia - Milano

Miglior food writer - Alessandra Dal Monte - Corriere della Sera

Miglior cestino del pane - Lux Lucis del Principe - Forte dei Marmi

Premio birra in cucina - Giuseppe Lo Iudice e Alessandro Miocchi - Retrobottega - Roma

Miglior sous chef - Remo Capitaneo - Enrico Bartolini al Mudec - Milano

Sorpresa dell’anno - Alberto Gipponi - Dina - Gussago (Bs)

Premio Giovane Famiglia - Famiglia Alajmo - Le Calandre - Rubano

Migliore chef Pasticciere - Lucia De Prai - The Cook - Genova

Miglior chef straniero - Ricard Camarena - Ricard Camarena - Valencia

Migliore Chef - Gianluca Gorini - daGorini - San Piero in Bagno (Forlì - Cesena)

Migliore Chef donna - Karime Lopez - Gucci Osteria da Massimo Bottura (Firenze)

La giovane Karime Lopez, chef di Gucci Osteria, premiata come miglior chef donna da Camilla Cancellieri, brand manager di S. Pellegrino e Acqua Panna - foto: Annalisa Cavaleri

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags