Blog

News e Tendenze

6 nuovi chef per i JRE italiani. Ecco chi sono, da Nord a Sud

Di FDL il

Share
6 nuovi chef per i JRE italiani. Ecco chi sono, da Nord a Sud
Foto MDACOM

Grandi chef e imprenditori allo stesso tempo: in Europa sono tutti riuniti nei JRE - Jeunes Restaurateurs. E ad Orvieto il 3 e il 4 aprile 2016 si è tenuto il 23° Congresso dei JRE Italiani, che ha visto la presentazione di ben sei nuovi ingressi, su 20 candidature.

Le new entry sono tutte giovanissime, ma soprattutto vengono da tutta Italia, segnale inequivocabile che l’imprenditoria gastronomica sta crescendo su tutto il territorio.

“Un chiaro segno di crescita per il nostro Paese. Fa piacere e dà speranza incontrare talenti che abbiano voglia di investire sulle proprie capacità” Lo conferma dunque anche Marco Stabile presidente, almeno fino a ieri, dei JRE Italia; lo chef toscano ha infatti rassegnato le sue dimissioni da presidente per seguire al meglio la sua attività.

Ma diamo un occhio alle sei new entry e ai requisiti per far parte nei JRE. Per entrare nei JRE i requisiti sono abbastanza semplici, sebbene stringenti: non avere superato i 42  anni di età, essere chef e insieme imprenditore/proprietario del ristorante da almeno tre anni.

E a rientrare in questi canoni:

  • Alberto Basso del 3Quarti di Grancona (VI)
  • Martina Caruso del Signum di Salina (ME)
  • Stefano di Gennaro del Quintessenza di Trani (BT)
  • Dario Guidi dell’Antica Osteria Magenes di Gaggiano (MI)
  • Stefano Pinciaroli del Ps Ristorante di Cerreto Guidi (FI)
  • Cristian Santandrea della Tenda Rossa di Cerbaia Val di Pesa (FI)

Veneto, Lombardia, Toscana, Puglia e Sicilia: oltre mille chilometri di gusto e di giovane imprenditoria.

 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook
 

Tags