Blog

News e Tendenze

Natale 2018: i menu dei ristoranti stellati

Di il

Share
Natale 2018: i menu dei ristoranti stellati

Siamo entrati nel mese di dicembre e il Natale è sempre più vicino. È ora di pensare al menu per il pranzo del 25 dicembre e le portate della tradizione locale o semplicemente di famiglia sono pronte a tornare sulle nostre tavole.

Se invece non avete nessuna intenzione di mettervi a cucinare o volete soltanto regalarvi un pranzo di Natale diverso dal solito, può venire in vostro soccorso l'alta cucina.

Da Milano a Roma, da Venezia a Firenze, i ristoranti stellati propongono per la ricorrenza un loro speciale menu per il pranzo del 25 dicembre e, talvolta, anche per la cena della Vigilia

Ecco allora di seguito il nostro viaggio per l'Italia da nord a sud per scoprire i menu di Natale 2018 dei ristoranti stellati.

Natale 2018: i menu dei ristoranti stellati

Milano

Seta, 2 stelle Michelin

Per il 25 dicembre, lo chef 2 stelle Michelin Antonio Guida propone al ristorante Seta, all'interno del Mandarin Oriental di Milano, sei portate che interpretano la tradizione italiana contaminandola con il suo fervente estro creativo. Tra i piatti icona dello chef Chartreuse di verza farcita con capriolo, scorzonera e salsa suprema e Tempura di scampi con trombette e salsa agrodolce.

Il prezzo? 210 euro a persona, bevande escluse. Per chi volesse una proposta elegante ma più informale, al Mandarin Bar&Bistrot saranno servite 5 portate di piatti classici con il tocco gourmet dello chef a 120 euro, sempre bevande escluse.

Ristorante Berton, 1 stella Michelin

Andrea Berton, 1 stella Michelin, ha pensato, per il ristorante milanese che porta il suo cognome, ad un menu della Vigilia di Natale di sei portate, tra cui i Tortellini di gallina con tuberi e brodo di gallina e il Guanciale di vitello, carota al frutto della passione e nocciola. Si festeggia in pompa magna il pranzo del 25 dicembre: si brinda con champagne, si mangiano Scampo, porro, patata soffiata e maionese affumicata, Tortelli di lepre, ribes, cime di rapa e brodo di lepre. A conclusione Pompelmo rosa e sorbetto al cacao, Tronchetto di Natale con banana e marsala e panettone.

Menu della Vigilia: 135 euro (bevande escluse), con una portata al tartufo bianco 165 euro, con due portate al tartufo bianco 195 euro.
Menu di Natale: 150 euro (bevande escluse), con una portata al tartufo bianco 180 euro, due portate al tartufo bianco 200 euro, tre portate al tartufo bianco 220 euro. 

Roma

Il Pagliaccio, 2 stelle Michelin

Nel suo ristorante romano lo chef Anthony Genovese propone un menu speciale sia per la cena della Vigilia che per il pranzo di Natale. Per la sera del 24 dicembre sono previsti a Il Pagliaccio diversi piatti giocati tra ingredienti pregiati e contaminazioni etniche, come il Baozi storione e caviale o i Carabineros con riso e agrumi. Ricca l'offerta di dessert: lo Streusel, le Mandorle, cacao e nocciola, le Nostre Coccole (ovvero la piccola pasticceria). Per il pranzo di Natale alcune portate si ripetono ma si aggiungono chicche come il Pithiviers di anatra e foie gras, pickle di alchechengi e la Ricciola alla brace, pera ed elicrisio.

Menu della Vigilia: 300 euro; menu di Natale: 350 euro. Bevande escluse. 

Per me - Giulio Terrinoni, 1 stella Michelin

Intimo e accogliente, il ristorante Per Te - Giulio Terrinoni propone per la Vigilia un menu di pesce che parte con l'aperitivo - dalle Alici in crosta di pistacchio alle Olive all'ascolana di merluzzo - e prosegue con un selezione di crudi, Ricciola arrosto, Tortellini paglia e fieno con broccoli, arzilla e ricci di mare. Il pranzo di Natale è invece un tributo alla tradizione "carnivora" con un tocco gourmet: si va dalle Polpettine di bollito in salsa verde, bianca e rossa ai Passatelli alle mandorle in brodo, ma anche dalla Torta di patate e carciofi con bagna cauda moderna, chips e carciofi alle Pappardelle al ragù di faraona con pistacchi, parmigiano di foie gras. Si conclude con il panettone

Entrambi i menu sono proposti a 160 euro, bevande escluse. 

Venezia

Venissa, 1 stella Michelin

Foto: Francesco Galifi

In quel della laguna, Venissa propone il suo concetto di osteria contemporanea anche per la cena della Vigilia ed il pranzo di Natale. Nel menu del 24 dicembre trovano così spazio i Crostini di baccalà e polvere di alloro, le Sarde sempre croccanti in saor di lampone, le Lasagnette alle erbe invernali e spuma di ricotta. Nel menu di Natale (e anche di Santo Stefano) ecco invece i Crostini di baccalà, lardo e cavolo nero, la Volpina marinata, panna acida e caviale di aringa affumicata, i Cappelletti in brodo e l'Arrosto di vitello, patate e carciofi

Tutti i pasti vengono 90 euro (vini esclusi).

Firenze

Il Palagio, 1 stella Michelin

Nella sontuosa cornice del Four Seasons Hotel Firenze, nascosto tra le mura del Giardino della Gherardesca, l'executive chef Vito Mollica ha creato per la Vigilia di Natale de Il Palagio un menu a base di pesce che comprende Gamberi al vapore, Risotto agli agrumi, triglia e riduzione di cacciucco, filetto di San Pietro con salsa alle morchelle e Cappone ripieno alle castagne con crema di carote e bietole novelle. Il giorno di Natale, il menu, proposto sia a pranzo che a cena, combina la tradizione all’innovazione. Tra le proposte Timballo di Granchio, Fregola ai carciofi, seppioline e bottarga, Tortellini in brodo di Chianina, Branzino Arrostito e Quaglia farcita. Immancabili i dessert del pastry chef Domenico di Clemente.

La cena della Vigilia ha un costo di 160 euro a persona, il pranzo e la cena di Natale di 170. Sempre bevande escluse. 

Torino

Del Cambio, 1 stella Michelin

Un menu speciale di sei portate da Del Cambio, il ristorante dello chef Matteo Baronetto. Il menu del pranzo di Natale prevede l'Uovo, lenticchie e caviale, gli Scampi alle nocciole e topinanbur, il Merluzzo al ginepro e cipolle alla brace, i Cappelletti in brodo di cappone, castagne e pasta reale, la Nocetta di capriolo, rapa bianca affumicata, carciofi e mandarino e, come dessert, Gianduja, arancia e cannella

Il costo del menu di Natale è di 135 euro a persona; abbinamento vini: 65 euro.

Magorabin, 1 stella Michelin

L'eccentrico chef Marcello Trentini ha pensato ad un menu fusion per il suo ristorante Magorabin, una stella Michelin. Dopo l'aperitivo di benvenuto sono previste portate come il Vitello marinato nell’aceto di miele e yuzu con tartufo nero pregiato, la Tataky di tonno su friggione alla soya, la Terrina di trota e pack-choy con gelatina di carpione, il Flan di topinambur e funghi.

Prezzo: 120 euro a persona, vini esclusi.

Concesio (Brescia)

Miramonti L’Altro, 2 stelle Michelin

Nel suo ristorante 2 stelle Michelin, lo chef Philippe Léveillé propone per il pranzo di Natale otto portate, più la piccola pasticceria. Tra i piatti, tutti all'insegna della tradizione locale e italiana, troviamo l'Anguilla croccante con miele e cipolla, la “Baguette” di lumache di vigna all’acetosella, il Cotechino bresciano con purè di patate e spinaci al formaggio, il Risotto alla zucca e aceto balsamico tradizionale

Il menu costa 130 euro, con la selezione di quattro vini 160 euro.

Alba (Cuneo)

Ristorante Larossa, 1 stella Michelin

Nel ristorante 1 stella Michelin di Alba, lo chef Andrea Larossa inizia il pranzo di Natale con l'aperitivo di benvenuto. Seguono una serie di piccoli antipasti piemontesi e si passa poi ai piatti veri e propri quali il Coniglio e uovo nell'orto, la Perla di fassona nel suo brodo, il Capretto, cavoli e acciughe. Si finisce con predessert, dolce di Natale, caffè e piccola pasticceria. 

Menu: 120 euro a persona, per l'abbinamento di cinque calici di vini si devono aggiungere 75 euro.

Guarene (Cuneo)
La Madernassa, 1 stella Michelin

Otto portate, oltre a caffè e piccola pasticceria, per il menu de La Madernassa, una stella Michelin. Il ristorante nel cuore delle Langhe di Michelangelo Mammoliti propone per il giorno di Natale piatti sofisticati come Perla Bianca, capasanta cotta in vapore di tartufo nero, infusione leggera alla zucca; Apollo, spaghetti cotti in un'estrazione di pollo arrosto; Il mio Piemonte, cremoso al latticello e noce di pecan, coulant al caramello.

Menu di Natale a 95 euro, bevande escluse; con bevande 140 euro.

Castiglione d'Orcia (Siena)

Osteria Perillà, 1 stella Michelin

Per Natale 2018 l'Osteria Perillà di Rocca d'Orcia a Castiglione d'Orcia, ristorante stellato guidato dallo chef Marcello Corrado, propone un menu che non dimentica la tradizione, ma che gioca anche con sapori inusuali. Il pranzo inizia alle 12.30 con Cotechino alla piastra, crudo di scampi, carciofi e finger lime, si continua con Spalla di agnello, puntarelle alla romana e salsa fricassea. Come primo piatto i saporitissimi Plin di cappone nel suo ristretto profumato ai porcini e come secondo il Bollito…“quasi secondo tradizione”, interpretazione in chiave più leggera e contemporanea del bollito. Per finire in dolcezza, Parfait al pepe verde su zuppetta di agrumi, frutta e verdura. Da non perdere il Panettone tristellato fornito dal ristorante da Vittorio.

Menu di Natale a 80 euro, a cui si aggiungono 40 euro per l'abbinamento dei vini.

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags